scarica l'app mobile: Download in Apple Store Download in Google Play
X
Carrello (0)

Alimentazione per massa muscolare: dieta e salute

Una alimentazione sportiva abbinata al bodybuilding, o una semplice dieta per la palestra richiede conoscenze speciali. Ed anche il tema della salute non può prescindere dalla cultura di uno sportivo. Il maestro master wallace offre in questa sezione tutta la sua esperienza del settore, di oltre 35 anni di palestra nella pratica del culturismo naturale.

  • alimentazione per massa muscolare
  • esigenze speciali dei culturisti naturali

Alimentazione per massa muscolare

Mentre i normali sportivi non hanno alcun obbligo di imparare e studiare i segreti della alimentazione sportiva, i culturisti al contrario, devono farlo. Nel bodybuilding il cibo ha una funzione non tanto relativo alla prestazione, ma solamente e prettamente plastica, ovvero di ricostruzione muscolare in eccesso, allo scopo di super compensare gli enormi catabolismo voluti e causati da allenamenti strenui in palestra con i pesi. Ne consegue che bisogna sapere tutto o quasi sulla sintesi proteica, le migliori fonti proteiche, il ruolo dei carboidrati e grassi come fornitori di energia e produzione di ormoni endogeni, e molto altro. Il tema è certamente complesso, ma non basta studiare sui libri. L'esperienza sul campo è la vera regina della conoscenza nel campo del bodybuilding, questo dovete capirlo bene se volete realmente progredire in termini di sviluppo della massa muscolare, forza, e dimagrimento nei periodi di definizione muscolare.

Esigenze speciali dei culturisti naturali

Rimanendo in tema di alimentazione massa muscolare,l'apporto proteico quotidiano di un culturista naturale, dovrebbe essere elevato, quanto meno superiore non solo ai sedentari, ma anche agli sportivi di altre discipline. E non solo per un discorso prettamente plastico, ma anche energetico, in quanto buona parte degli aminoacidi vengono impiegati anche come combustibile (glucosio), specialmente nel corso degli allenamenti intensi. Ecco l'utilità ad esempio dei bcaa, anche noti come aminoacidi ramificati. Un fattore da tenere presente in queste logiche nutrizionali è il consumo di carboidrati. Infatti in certi periodi, come ad esempio quello di massa invernale, mangiando molti carboidrati, derivanti in primis da amidi come pasta,riso, pane, il contenuto proteico può anche essere leggermente ridotto rispetto alla media, mentre in altri periodi dell'anno, come quello della pre-definizione estiva, ove il consumo di zuccheri sarà per forza di cose ridotto, ebbene la quota proteica andra certamente aumentata. Dunque tutto funziona bene solo e laddove voi farete le cose giuste, sia in termini di allenamento, che di nutrizione ottimale.

Consigliamo il libro: Cibo e Muscoli.

Generic 2