scarica l'app mobile: Download in Apple Store Download in Google Play
X
Carrello (0)
Come vivere 100 anni sempre in forma

Come vivere 100 anni sempre in forma

Vivere a lungo e sempre in grande forma, ecco la sola strategia naturale possibile.

Tutti vorrebbero vivere fino a 100 anni e oltre, e magari in piena salute e forma, ma oltre ad una fortuna genetica di base, occorre anche uno stile di vita molto particolare, vediamo come.

  • vivere 100 anni in salute
  • il ruolo del bodybuilding nella longevità

Vivere 100 anni in salute

La donna che vedete nella foto del post, che ci crediate o meno ha 116 anni, ed è la donna più longeva del continente europeo accertata anagraficamente attualmente in vita, La persona più vecchia accertata all’anagrafe del continente che sia mai vissuta è una donna francese che si chiamava Jeanne Calmentche, ed ha vissuto per 122 anni e 164 giorni. Ora alcune riflessioni di carattere generale. Indubbiamente questa donna di 116 anni, ha dalla sua un potenziale genetico eccezionale, con dei geni specifici che l'hanno sino ad ora protetta dalle malattie killer che impediscono a quasi tutti di arrivare a tarda età, ovvero le malattie cardiovascolari,i tumori,il diabete, il morbo di alzhaimer, il morbo di parkinson, solo per citare i più noti.

Va detto che la donna è ovviamente afflitta da malattie degenerative dei tessuti connettivi, muscolari ed ossei quali artriti,artrosi, osteoporosi e sarcopenia. Malattie che ne hanno fortemente limitato la mobilità, la mente è però ancora lucida, perchè parla e canta, fatto davvero straordinario. Quindi la teorica età umana dei 120 anni è una realtà accertata anche se arrivarci è un altro tema, e soprattutto in relativa salute. Mi domando una cosa, ovvero,se questa donna oltre alla sua fortuna genetica di base, avesse anche avuto uno stile di vita sportivo e super salutistico come palestra e corsa, dieta corretta, integratori specifici,come sarebbe ora la sua qualità di vita, diciamo dai 90 anni in poi sino ai 116 attuali? Potrebbe essere come quella come quella di un settantenne?

Il ruolo del bodybuilding nella longevità

Allora come vivere 100 anni in salute? Bisogna anche considerare che questa donna oltre alla sua fortuna genetica, ha anche usufruito nel corso dei decenni di un progresso medico tecnologico costante e progressivo..in poche parole più si campa e più si ha modo di sfruttare i progressi della scienza che magari qualche decennio prima non vi erano affatto, e quindi il solo fatto di sforzarsi di vivere bene e a lungo, permette anche di avere questi vantaggi, mentre al contrario, lasciarsi andare a stili di vita dannosi, diminuisce questo tipo di utili probabilità.Personalmente ora alla età di 55 ani, sono al meglio della forma possibile, molto meglio che a 30 anni, e mantengo circa 95 chili di peso, sotto il dieci per cento di grasso, spingo 150 di panca, eseguo squat ancora pesanti facilmente, corro molto, e non ho il minimo problema articolare serio. In poche parole la mia età biologica è molto più giovane rispetto a quella angrafica, e tutto questo è certamente dovuto si anche ad una certa fortuna genetica, ma anche al mio stile di vita speciale, totalmente improntato nella filosofia del bodybuilding naturale.

Allora ecco le principali linee guida da fare, per tentare la grande avventura della longevità sana e dinamica. Allenarsi sempre tre volte a settimana con un programma di allenamento con i pesi, che è la migliore cosa possibile per evitare di perdere massa magra e tenere alla lontana la temuta sarcopenia, ovvero la perdità con l'età di massa muscolare, forza e funzionalità muscolare. L'allenamento con i pesi inoltre permette inoltre di prevenire l'osteoporosi (perdita di densità ossea), dato che il lavoro muscolare contro resistenza, stimola anche la produzione di osteociti nelle ossa, rinforzandole, e nello stesso tempo anche il sistema ormonale androgeni viene stimolato nella produzione di ormoni quali il testosterone e ormone della crescita, molto importanti per rimanere magri, forti e muscolosi. Oltre alle sedute in palestra con i pesi, va anche associata una moderata attività aerobica, per godere dei benefici cardiovascolari e dimagranti. Riguardo alla nutrizione, deve essere sempre assicurata una adeguata quota proteica, circa due grammi di proteine animali per chilo corporeo, una quota di carboidrati media-moderata,in gran parte proveniente da frutta e verdura, (fonti di vitamine e anti ossidanti) e una quota di grassi minima, prettamente di origine vegetale quali olio extra vergine di oliva, frutta secca, ma anche l'olio di pesce, contenenti i famosi grassi omega 3, sono molto utili per la salute.

Il tema della integrazione è altrettanto importante, in quanto oggi disponiamo di una vasta gamma di sostanze del tutto legali, sicure e naturali, che possono aumentare le difese anti ossidanti dell'organismo, e prevenire vari tipi di carenze nutritive che con l'età tendono ad aumentare. Ad esempio il coenzima q10, un potente antiossidante endogeno, che l'organismo normalmente produce, è che svolge funzioni di difesa cardiaca ed energia generale, tende con gli anni a calare come produzione, e quindi una sua integrazione giornaliera, con i giusti dosaggi, permette di mantenere i suoi enormi benefici salutistici. Noi di italian body, grazie all'esperienza maturata nel settore, e con l'esempio supremo di master wallace, offriamo nel nostro store il meglio possibile anche in questo settore. Vi aspettiamo!

Generic 2

Potrebbe interessarti