scarica l'app mobile: Download in Apple Store Download in Google Play
X
Carrello (0)
Come correre per non bruciare muscoli

Come correre per non bruciare muscoli

I consigli giusti per evitare i rischi di catabolismo muscolare

Molti mi chiedono se correre serve davvero per definire i muscoli, e soprattutto se ci sono rischi di perdita muscolare. Ebbene la risposta è sì, i rischi ci sono, e si esagera anche gravi. In questo articolo vedremo:

  • Correre senza bruciare muscoli;
  • Gli integratori anticatabolici.

Correre senza bruciare muscoli

Proseguiamo sul tema correre e non bruciare muscoli. In effetti il rischio di un forte catabolismo muscolare esiste, soprattutto se le non si fanno le cose per bene e con cognizione di causa. Ma prima di affrontare l'argomento, lasciate che vi dica una cosa: lo scultore scolpisce solo e laddove il marmo è sufficiente! Questa mia famosa citazione deve fare capire che se prima non avete sviluppato grosse masse muscolari degne di un vero bodybuilder naturale, cosa dovete scolpire? Volete forse assomigliare ad un ragazzo efebico o a un bagnino? Con il dovuto rispetto per queste persone e il lavoro, ovviamente. Nondimeno, esiste una logica, cardine del nostro Sistema MWS, la quale dice che un periodo di definizione muscolare pre estiva è necessaria ogni anno per resettare il metabolismo e il set point muscolare verso livelli maggiori. In poche parole, più vi definite prima dell'estate e meglio risponderete in massa durante l'inverno, a patto che seguiate delle logiche di allenamento efficaci, vi invito a leggere la più famosa teoria del bodybuilding natural ovvero la Teoria del conto in banca. Tutti hanno il terrore di perdere preziosi etti (o chili) di tessuto magro. E allora la corsa serve davvero per scolpire i muscoli? Sì, serve e anche molto! Ma nello stesso tempo, per ragioni intrinseche fisiologiche, consumerà anche inesorabilmente del tessuto muscolare a carico di aminoacidi glucogenetici.

Integratori anticatabolici

Allora cosa fare e come fare? Ecco alcuni principi base che dovrete seguire davvero se volete definirvi e mantenere i muscoli tanto sudati, guadagnati ( si spera), nel periodo di massa invernale.

  • Non superate mai i 45 minuti di corsa, non siete maratoneti. I migliori risultati in termini di perdita di grasso sono quando correte a digiuno al mattino o dopo i pesi in palestra, in quanto l'organismo è predisposto a bruciare più grasso e meno glicogeno (essendo ai minimi termini);
  • Non tenete passi troppo veloci, da maratoneta, non serve; tenete ritmi medio blandi e cercate di avvertire con il respiro più lungo e pesante la maggiore ossidazione dei grassi, in genere avviene verso la fine della corsa;
  • Una volta a settimana effettuate una seduta di sprint sui 100 metri, per stimolare brutalmente il metabolismo, e paradossalmente aumenta anche la capacità aerobica, durante i recuperi fra uno scatto e l’altro. Non fate mai però gli scatti il giorno dopo che avete allenato le gambe in palestra! Sono in pieno catabolismo;
  • Prima del work out aerobico assumete sempre un blend termogenico per massimizzare la perdita di grasso, ce ne sono molti sul mercato. Un ottimo blend, super usato dai soldati del MWS e anche da me è quello della My Protein, ove peraltro alla qualità eccelsa del prodotto, offre prezzi imbattibili;
  • Prima del work out assumete almeno 10 grammi di aminoacidi ramificati e altri 10 grammi subito dopo la sessione. Questa pratica protegge davvero i muscoli, e vi consente di perdere grasso senza eccessivi patemi d'animo, a patto che non esageriate nel correre;
  • Stimolate sempre bene e con allenamenti davvero efficaci la massa muscolare, in modo da tenere la sintesi proteica muscolare sempre ai massimi livelli.

    Ok, ora sapete, e avete una missione da compiere. Date un senso alla vostra vita. Dovete elevarvi dalla mediocrità, e noi di Italian Body siamo qui per questo, con l'mws la carriera muscolare, ove troverete in base al grado tutti i programmi completi annuali per sviluppare davvero massa muscolare, dimagrire senza perdere muscoli e protocolli integrativi provati sul campo.

Generic 2

Potrebbe interessarti