scarica l'app mobile: Download in Apple Store Download in Google Play
X
Carrello (0)
Come sviluppare davvero le gambe

Come sviluppare davvero le gambe

Quando il mito della genetica non vale.

Io possiedo le migliori gambe naturali del mondo, grosse e separate, e di questo ne sono fiero. Ma non mi ritengo un dotato genetico in tal senso. Anche le braccia, i miei deltoidi, sono enormi. Ma ancora una volta vi dico che non è una questione di genetica. In questo articolo cercherò di spiegarvi:

  • Perché a volte non è una questione di genetica;
  • Il modo corretto per sviluppare le gambe.

Perché a volte non è una questione di genetica

Quando uno è dotato per il bodybuiding a livello muscolare (la struttura tipo fianchi, spalle è un altro tema) si vede subito: in pochi mesi o massimo entro due o tre anni il soggetto superdotato, anche se si allena alla disperata, ha già belle masse grosse e stondate. Cioè esplode in fretta specie se è giovane e zeppo di ormoni naturali, ovviamente. Che poi rimanga a quel livello a vita è altrettanto ovvio. I progressi più veloci sono e prima si fermano, sennò vedremmo in giro tanti giovani colossi con 50 di braccio (natural) e così non è, anzi non lo è mai stato.

Nel mio caso è stato l'esatto opposto: nei miei primi anni di allenamento i risultati erano vicini allo zero. E a un dotato non può accadere questo. Anche se sbagliavo tutto in tema di allenamento, dieta e recupero, di muscoli non se ne vedevano proprio. Solamente con la comprensione di certi principi fondamentali per un natural e varie geniali e istintive intuizioni sono riuscito a capire come funziona davvero la via maestra per lo sviluppo muscolare, e anno dopo anno ho costruito il mio super fisico.

Il modo corretto per sviluppare le gambe

Riguardo alle gambe, sappiate che un bodybuilder senza gambe e come un palazzo senza fondamenta! Io vedo sempre in palestra cose assurde riguardo all'allenamento delle gambe (ma non solo).

Gli errori sono tanti: scelta degli esercizi errata sia come ordine di esecuzione, che come esecuzione medesima. Lo squat è uno dei più abusati in tema di errori: molti ragazzi spacconi caricano all'inverosimile e poi si fanno aiutare dallo spotter in toto nella fase di risalita. In realtà senza spotter rimarrebbero sotto alla prima reps, si vede bene. Altri non scendono mai sotto il parallelo e hanno impostazioni assurde sia come posizioni dei piedi e ginocchia che di schiena.Dei folli usano asticelle sotto i tacchi convinti che le gambe lavorano meglio (è l'esatto opposto).

Peraltro lo squat spesso non viene nemmeno mai fatto, oppure viene eseguito alla smith machine con esecuzioni da accapponare la pelle e con rischi per schiena e ginocchia. Un altro errore strategico che noto spesso è l'esagerato volume di lavoro. Tanti esercizi e serie su serie. Ora, se uno si dopa può anche farlo, in teoria, mentre per un natural è un suicidio.

Per sviluppare gambe grosse e separate ci vuole una strategia di base globale: in primis, dividere i periodi di massa da quelli di definizione. Non si può fare massa in estate, è da stolti. Poi ci vuole sempre un esercizio base che è lo squat, e deve essere fatto bene, come Cristo comanda, e con il giusto numero di serie che riguardano forza e pompaggio. Infine alcuni esercizi d'isolamento specifico, e anche qui con le corrette esecuzioni e volume di lavoro. Le gambe vanno sempre allenate da sole, mai con altri gruppi muscolari - grave errore - e tutte intere! Il tal giorno si fanno i quadricipiti, i femorali e i polpacci, punto. Se ne riparlerà fra una settimana!

Ci vogliono anni, ma con le giuste cose, tutto si può fare.

Io con le tecniche del mws ho sviluppato il migliore fisico naturale del mondo e ora tutta la mia esperienza e quella del team Italian Body è a vostra disposizione nei nostri incredibili e super efficaci programmi di sviluppo muscolare.

Vi aspettiamo qui: mws la carriera muscolare, italian body community

Master Wallace, the King of Natural!

Generic 2

Potrebbe interessarti