scarica l'app mobile: Download in Apple Store Download in Google Play
X
Carrello (0)
gare di bodybuilding e illusioni

gare di bodybuilding e illusioni

gare di bodybuilding e illusioni

 

Chi partecipa ad una gara di bodybuilding, è un illuso? Io dico dipende! Se la sua intenzione è di gareggiare in maniera pura e onesta, per dimostrare il suo valore, e per soddisfare il suo ego competitivo ( innato negli uomini), allora vi dico che è un illuso.

 

Nonostante le federazioni ( ma non tutte), cercano di contrastare il doping, con mezzi più o meno efficaci (in genere meno), la realtà è sotto gli occhi di tutti.La maggior parte dei partecipanti alle gare di bodybuilding sono visibilmente dopati, anche se l'ipocrisia dilaga e nessuno lo dice mai apertamente.

 

Solamente in qualche garetta locale, o di basso livello, spesso si vedono dei veri natural, anche se aimè, il fatto stesso che si  notano significa paradossalmente che non sono impressivi, ne come masse, ne come qualità muscolare e definizione.

 

La cosa curiosa ( o drammatica), è che per limitare l'uso del doping, alcune federazioni si sono inventate di tutto a livello di categorie.

Cioè hanno ideato categorie limitate in termini di peso corporeo in rapporto all'altezza, tipo gli HP, body evolution, oppure cose simili con nomi strani,e categorie con nuovi criteri di valutazione che esulano dalla massa muscolare e le definizioni esasperate.

 

Tutto nobile e giusto.Peccato che l'effetto ottenuto non è esattamente quello sperato, ovvero il doping dilaga anche in questi casi.Ho visto alcuni tizi gareggiare in questa categorie, i quali seppure con corpi da modello, avevano definizioni estreme, con striature ovunque, glutei compresi, e vascolarizzazioni esagerate.Si capisce bene che questi tizi tutto avevano tranne che l'aspetto da natural, se poi uno ci vuole credere, ok, andiamo avanti così.

 

Come dico sempre, un Arnold degli anni 70, con molto meno doping, era il triplo di questi atleti modelli, aveva l'aspetto da colosso e una bellisima definizione.Questo dovrebe fare capire come la cosa nata bene, sia degenerata male.

 

Ma se uno, decidesse per pura follia, di doparsi ( e quindi di andare contro la legge e rischiare la galera, oltre che la salute), perchè vuole emergere nelel gare? Sarebbe lo stesso un illuso? La risposta è dipende.

 

Se spera di emergere a livello europeo o mondiale allora è un illuso.Non basta imbottirsi di farmaci per emergere in questi circuiti, i quali peraltro presuppongono una base economica personale o a livello di sponsor molto alta perchè le spese di preparazione,dei viaggi, sono altissime.

 

Inoltre bisogna stare a quei livelli per anni prima di acquisire una certa immagine competitiva ( ammesso che i risultati siano davvero da top driver), e le conoscenze, i favori, gli sponsor contano molto a questi livelli ai fini della classifica.

 

A livello italiano, ad esempio pochisismi sono riusciti ad avvicinarsi ai massimi livelli, e comunque sono state meteore.

 

Se invece si vuole fare una figura decente in qualche gara, diciamo almeno per no sfigurare accanto ai dopati e non apparire ridicolo ( se fosse natural), allora forse non è un illuso.

 

Allora che fare? Ovviamente ognuno è libero di fare le sue scelte nel bene o nel male.

 

La nostra visione del bodybuilding non è legata alle gare sul palco, ma a quella con se stessi! Noi esortiamo i giovani e gli uomini di buona volontà, a rimanere nella legalità e nelal salute.

 

Nondimeno vogliamo fare sapere a tutti che  possibile costruire un super fisico, come quello di master wallace, o anche piacevolmente muscoloso e magro, con i giusti metodi e strategie naturali.Ecco perchè siamo qui.

 

Che la gloria sia con voi e non mollate mai .Fede e coraggio con italian body !

 

 

 

 

 

 

 

 

Generic 2

Potrebbe interessarti