scarica l'app mobile: Download in Apple Store Download in Google Play
X
Carrello (0)
I campioni di bodybuilding italiani

I campioni di bodybuilding italiani

L'analisi tecnica di Master Wallace.

Nella storia del bodybuilding mondiale gli americani hanno sempre dominato, tranne rari casi, specialmente nella gara che è la massima espressione delle enormità muscolari ovvero il Mister Olimpia. Nel panorama nazionale vari nomi hanno tentato di affermarsi al Mister Olimpia, ma mai si sono viste stelle lucenti, solo meteore. Perciò ecco una breve analisi tecnica di alcuni fra i nomi più famosi e anche di qualche atleta italiano del panorama nazionale del passato e recente. Non citerò tutti i possibili, ma solo alcuni, a memoria e senza alcuna predilizione di merito.

  • Renato Bertagna
    Molto basso, non enorme ma completo e dotato di una bella muscolatura, ottima qualità muscolare e capacità di posare. Non erano ancora i tempi dei mostri bassi di statura con oltre 50 di braccio, Lee Prest docet.

  • Franco Columbu
    Era italiano ma viveva in America, compagno di vita e allenamento di Arnold, molto noto. Vinse anche al Mister Olimpia, ma secondo molti, immeritatamente, specie nell'anno che torno alle gare dopo un grave infortunio ad una gamba. Era brutto da vedere, diciamo basso e sgraziato, gambe storte, anche se in certi gruppi muscolari come schiena e pettorali era a livelli molto più avanti dell'epoca.

  • Armando Defant
    Dominatore delle gare italiane per un certo periodo. Non grosso, 1,77 di altezza, stazzava sui 90 kili ma molto impressivo, con una testa piccola su un busto enorme,aveva braccia da 49 centimetri, gambe e polpacci mai all'altezza del busto, quando era in forma dotato di bellissima qualità muscolare.

  • Federico Focherini
    Di struttura longilinea, si presentava sempre molto tirato e con ottime qualità muscolari, ma non ha mai avuto l'aspetto del bodybuilder grosso e stondato a causa dei suoi ventri muscolari lunghi e piatti e leve lunghe. Perdeva molto come figura d'insieme.

  • Mauro Sarni
    Dotato di un fisico statuario che incarnava la bellezza maschile. Bellissimo di viso, il pubblico femminile andava in visibilio. Purtroppo difettava di massa pura, e in mezzo a tanti colossi la linea e la bellezza non potevano bastare.

  • Daniele Seccarecci
    Probabilmente il più grosso italiano mai visto al Mister Olimpia. Seppure enorme, difettava in certi gruppi muscolari, come ad esempio i bicipiti che erano piatti, e al Mister Olimpia con tali difetti difficile emergere.

  • Piero Nocerino
    Per molti anni protagonista a livello nazionale. Era famoso per le sue enormi braccia caratterizzate da bicipiti altissimi con doppia punta. Seppure dotato di grossi deltoidi, aveva una struttura stretta delle spalle a fronte di un bacino largo. Le gambe spesso non erano mai abbastanza tirate.

Ne ho citati solo alcuni, a fronte di tanti altri. I mostri americani dominano ancora il panorama mondiale d'elite del bodybuilding, e non si vede chi possa contrastarli. Noi perseveriamo nella nostra personale battaglia verso la gloria del super fisico comunque, perchè ci compete.

Aspettiamo tutti i giovani eroi nel nostro esercito: mws la carriera muscolare

Generic 2

Potrebbe interessarti