scarica l'app mobile: Download in Apple Store Download in Google Play
X
Carrello (0)
cioccolato fa ingrassare?

cioccolato fa ingrassare?

Tutte le categorie del cioccolato
Cioccolato fondente. Cacao almeno il 45% e burro di cacao il 28%; 542 kcal/100g
Cioccolato extrafondente. Ha una percentuale di cacao che può superare il 70%; 570 kcal/100g
Cioccolato al latte. Il cacao usato non deve essere meno del 25% del peso; 539 kcal/100g
Cioccolato bianco. È privo di cacao e contiene solo burro di cacao; 543 kcal/100g
Cioccolato al gianduia. Contiene circa il 32% di cacao e 20-40 g di nocciole macinate per ogni 100 g di prodotto.
Le diverse forme di cacao.
Cioccolato da spalmare. La sua percentuale di cioccolato è circa del 10% e apporta 530 kcla 6.5 g di proteine 57 g di carboidrati 31 g di grassi per 100 g.
Barrette. La percentuale delle materie grass in esse contenuta è spesso molto più bassa di quella di molti tipi di cioccolato. In compenso sono molto zuccherate e forniscono 510-538 kcal 4-5 g di proteine 53-60 di glucidi 28-33 g di grassi per 100 g.
Cioccolatini. Devono contenere il 25% di cacao come minimo. Il loro apporto nutrizionale dipende dal ripieno. In media: 487 calorie 5 g di proteine 69 g di carboidrati 21 g di grassi per 100 g.
Cacao solubile. Le sue proprietà nutrizionali si avvicinano a quelle del cioccolato, se la quantità di cacao è sufficiente. Meglio senza zucchero: 331 kcal 19 g di proteine 12 g di carboidrati 23 g di grassi per 100 g.
Quello italiano è puro. Esiste una direttiva europea secondo cui per il cioccolato si possono impegare grassii diversi dal burro di cacao (esempio, il famigerato olio di palma, nocciolo di mango, burro di karitè, etc.). Per il cioccolato prodotto e commercializzato in Italia, nell’applicazione della Direttiva il Parlamento italiano ha espressamente diposto la possibilità di utilizzare la dizione “cioccolato puro” per il prodotto che contiene solamente burro di cacao.
IL CIOCCOLATO FA BENE? Il cioccolato fondente, con un'alta percentuale di cacao, è amico del cuore e dei vasi sanguigni: in piccole quantità aiuta a mantenere in buona salute le arterie con un effetto benefico sulle loro pareti interne (endotelio). Per la felicità dei golosi di cioccolatini, bon bon e tavolette, uno studio greco, presentato nel congresso di Cardiologia di Monaco, dimostra per la prima volta queste proprietà benefiche direttamente sull'uomo. Che il cioccolato fosse un amico del cuore era noto da tempo, ma finora i suoi effetti benefici non erano mai stati dimostrati con studi condotti direttamente su esseri umani. La nuova ricerca, condotta nell'ospedale Hippokration di Atene, ha studiato gli effetti del cioccolato fondente su 17 giovani volontari sani, divisi in due gruppi che, a turno, hanno consumato una barretta di cioccolato fondente da 100 grammi. Quindi, utilizzando un metodo non invasivo basato su ultrasuoni, i ricercatori hanno misurato il diametro delle loro arterie. Hanno osservato così che in coloro che avevano mangiato il cioccolato la funzione dell'endotelio migliorava per tre ore. Un risultato importante, ha osservato il coordinatore della ricerca, il cardiologo Charalambos Vlachopoulos, visto che la funzionalità dell'endotelio è lo specchio del buono stato di salute dell'intero sistema cardiovascolare. Un problema nelle pareti interne delle arterie è considerato infatti un fattore di rischio per il cuore, al pari del fumo, eccesso di lipidi e ipertensione ed apre la strada alla cosiddetta aterogenesi, ossia al fenomeno che precede la formazione delle placche che restringono le arterie, fino a ostruirle. Lo studio conferma inoltre che il segreto del cioccolato fondente è nei flavonoidi, sostanze contenute anche nel vino rosso e nel tè verde e che agiscono come antiossidanti. Aiutano cioè a combattere lo stress ossidativo, uno dei principali alleati di numerosi fattori di rischio per il cuore. Quanto cioccolato si debba consumare per aiutare i vasi sanguigni non è ancora noto, così come non ci sono ancora dati sufficienti per calcolare quanto il consumo di cioccolato possa aiutare a ridurre le malattie cardiovascolari. In attesa di collezionare le altre tessere di questo mosaico, quello che secondo gli esperti è certo è che il cioccolato è un alimento che aiuta a mantenere in salute il sistema cardiovascolare. Noi del Team ne assumiamo un  pezzetto di tipo fondente prima dei workout ed un pezzetto al mattino con il caffè !

Generic 2

Potrebbe interessarti