scarica l'app mobile: Download in Apple Store Download in Google Play
X
Carrello (0)
ricetta confettura albicocche

ricetta confettura albicocche

Lavate per bene le albicocche,apritele in due, togliete il nocciolo e versatele in una pentola di acciaio inossidabile.
Aggiungete lo zucchero, il succo del limone e mescolate con cura, quindi lasciatemacerare il tutto al fresco per una notte intera.
Trascorso il tempo di riposo, mettete la pentola sul fuoco e portate ad ebollizionemescolando di tanto in tanto.
Durante la cottura potrebbe rendersi necessario schiumare la confettura, soprattutto se la buccia delle albicocche presenta qualche piccolaconfe_alb5_ric.jpgmacchia

Dopo 30 minuti la vostra confettura di albicocche dovrebbe essere pronta: prelevate un po’ di composto con un cucchiaino e lasciatene cadere una goccia su un piatto che deve restare compatta.
confe_alb2_ric.jpgSe la goccia scivola via e non risulta compatta, proseguite la cottura per il tempo necessario mescolando frequentemente.
Una volta pronta, distribuite la vostra confettura di albicocche, ancora bollente, neivasi che chiuderete ermeticamente e capovolgerete su un piano di legno.
Rimuovete i vasetti solo quando saranno freddi, quindi potete procedere alla sterilizzazione  dando uno sguardo allo  speciale marmellate e conserve.

Terminata la sterilizzazione, etichettate i vasetti e disponeteli nella dispensa dove la confettura dovrà restare per almeno un mese prima di poter essere consumata.

? Consiglio


confe_alb7_ric.jpgPer la preparazione della confettura di albicocche, cercate di acquistare dellealbicocche con poche macchie sulla buccia, in modo da evitare il fastidioso rito della schiumatura.
Per riempire i vasetti, e fare meno fatica evitando anche spiacevoli scottature, utilizzate oltre al mestolo anche un imbuto.



? Curiosita'


confe_alb3_ric.jpgSull'etimologia della parola "albicocca" esiste qualche perplessità.
L’ipotesi più accreditata, però, è che la parola di riferimento sia araba (al-barq?q ) e che sia stata trasformata poi nel tardo latino “praecox”, nel senso di"precoce"
Da essa deriverebbe la parola "percocca", usata per indicare una varietà dipesca.

Generic 2

Potrebbe interessarti