scarica l'app mobile: Download in Apple Store Download in Google Play
X
Carrello (0)
tutte le stelle mondiali

tutte le stelle mondiali

Ecco tutte le stelle dei campionati mondiali dal 1970 ai giorni nostri ! per gli appassionati di calcio è un articolo da non perdere!

MEXICO 1970

PELE'

pele_230

Quando fu chiamato dal CT nel 1969, Pelé rispose alla convocazione e disputò 6 partite di qualificazione ai Mondiali del 1970 segnando altrettanti gol.

La squadra brasiliana che partecipò alla fase finale dei Mondiali '70 in Messico, che sarebbero stati gli ultimi per Pelé, fu guidata da Zagallo e fu radicalmente diversa da quella dei Mondiali 1966 anche per il ritiro di diversi giocatori quali Garrincha, Nílton SantosDjalma SantosGilmar.

Il 3 luglio 1970, nella prima partita contro la Cecoslovacchia, Pelé segnò la seconda rete verdeoro del 4-1 finale su assist di Gérson, diventando, quasi in contemporanea con il tedesco Uwe Seeler, l'unico calciatore ad aver segnato in quattro diverse edizioni della Coppa del Mondo.Il 10 giugno, nell'ultima partita della fase a gironi, O Rei realizzò una doppietta contro la Romania che, insieme al gol diJairzinho, consentì ai verdeoro, comunque già qualificati, di vincere 3-2. Nei quarti contro il Perù, Pelé non andò a segno ma fornì l'assist a Tostão per la terza rete della Seleção (4-2 il risultato finale). Anche in semifinale contro l'Uruguay O Rei non figurò tra i marcatori, ma fornì a Rivelino l'assist per il 3–1 finale.

Il 21 luglio il Brasile affrontò in finale l'Italia, reduce dal successo per 4-3 dopo i supplementari contro la Germania Ovest. Fu proprio Pelé ad aprire le marcature al 18° minuto di gioco, segnando di testa su cross di Rivelino, e poi realizzò anche gli assist per le reti di Jairzinho e Carlos Alberto. Con quel gol O Rei divenne il secondo calciatore a segnare in due diverse finale dei Mondiali dopo Vavá. Il Brasile vinse per 4-1 (segnarono anche Gérson per i verdeoro e Boninsegna per gli azzurri), conquistando, come Pelé, il terzo titolo mondiale della sua storia e potendo così tenere definitivamente laCoppa RimetBurgnich, difensore italiano che ebbe il compito di marcare O Rei in finale, dopo la partita dichiarò:

« Prima della partita mi ripetevo che era di carne ed ossa come chiunque, ma sbagliavo »

GERMANIA 1974

FRANZ BECKENBAUER

franz2

Soprannominato "Kaiser" (Imperatore), ha giocato nel ruolo di libero nel Bayern Monaco (1964-1977) e nei New York Cosmos (1977-1980), in seguito il rientro in patria con l'Amburgo (1980-1982) per poi concludere la carriera nuovamente con i Cosmos. Pilastro anche della Nazionale tedesca, con i panzer collezionò 103 presenze, condite da 14 gol. Occupa la 4° posizione nella speciale classifica dei migliori calciatori del XX secolo pubblicata da World Soccer.

Nel suo palmarès annovera 5 campionati nazionali tedeschi, 3 Coppe dei Campioni, una Coppa Intercontinentale, una Coppa delle Coppe, 4 Coppe di Germania e 3 campionati nordamericani. Con la Nazionale fu campione del mondo nel 1974, vice campione nel 1966, mentre giunse terzo nel1970 dopo la celeberrima semifinale vinta per 4-3 dalla nazionale italiana.

Nel 1972 si aggiudicò anche gli Europei e nello stesso anno conquistò il Pallone d'oro, successo quest'ultimo che avrebbe poi ripetuto nel 1976, anno in cui sfiorò il bis agli europei perdendo ai rigori la finale con la Cecoslovacchia.

TO BE CONTINUED!!

Generic 2

Potrebbe interessarti