scarica l'app mobile: Download in Apple Store Download in Google Play
X
La realtà su come misurare la percentuale di grasso

La realtà su come misurare la percentuale di grasso

Esistono tanti metodi per valutare la massa magra ma sono davvero affidabili?



Molte persone vogliono sapere quanto grasso hanno nel corpo, e spesso si affidano a sistemi di misurazione della massa grassa, che hanno dei grossi limiti,creando confusione sulle reali percentuali adipose.Questo pone anche domande sulla efficacia di un programma di dimagrimento composto da dieta e scheda per dimagrire.

  • I principali metodi di misurazione del grasso corporeo
  • La valutazione della magrezza è più soggettiva che oggettiva

I principali metodi di misurazione del grasso corporeo

Esistono molte metodiche in grado di dare delle valutazioni in teoria attendibili, sulla composizione del corpo, di cui possiamo citare fra i principali la DEXA (Dual Energy X-ray Absorptiometry), La Pesata idrostatica, la Bioimpedenza convenzionale, la Plicometria (analisi plicometrica, ed infine la) NIR (Near Infra-Red). Sono metodiche complesse, che sarebbe inutile analizzare qui ora, mentre solo la plicometria è la più semplice, e spiegheremo più avanti il suo principio teorico e pratico.

Questi metodi sono efficaci? La risposta è si, ma mai in modo univoco e preciso. Si è visto ad esempio, in taluni esperimenti, che vari atleti sottoposti a  queste analisi strumentali, riportavano valori sempre diversi, inoltre taluni fisici, anche se in apparenza,diciamo dal punto di vista estetico,sembravano molto magri, dalle macchine apparivano valori di grasso più alti rispetto ad atleti che invece erano visibilmente più grassi.Strano vero? 

Il problema è che queste macchine non tengono conto del grasso viscerale,ovvero quello interno, che ha sempre un ruolo nella ripartizione fra massa magra e massa grassa, ed anche a livello estetico. E quindi saranno sempre fallaci. ma davvero abbiamo bisogno di sapere per forza dei numeri per verificare la nostra condizione di effettiva magrezza?

La valutazione della magrezza è più soggettiva che oggettiva

Ecco che allora la domanda sul come misurare la percentuale di grasso con esattezza,appare poco sensata. E la plicometria? Secondo molti è davvero il sistema più affidabile, ed è usatissimo fra i preparatori e medici.Si basa sulla misurazione delle pliche cutanee,prese con uno strumento detto plicometro, una specie di piccola tenaglia che pinza la pelle che viene trattenuta dalle dita del misuratore. In seguito tramite calcoli matematici e algoritmi, dovrebbe emergere la misurazione più o meno esatta del grasso corporeo globale, espresso in percentuali.

Ho detto dovrebbe perché anche in questo caso, la realtà è molto diversa. Si vedono misurazioni su taluni corpi dei sei per cento di grasso, quando visibilmente tale percentuale è troppo bassa, oppure atleti che vanno sul palco con misure superiori del sette per cento, e invece hanno un aspetto super definito. I conti non tornano mai, nemmeno con il sistema plicometrico, anche molti invece hanno assunto questo metodo come il migliore in assoluto. Ma è un dogma delle palestre, non la verità tecnica reale.

Ed allora cosa fare per capire realmente quanto grasso si ha addosso? L'unica alternativa possibile e valida è una cosa che si chiama specchio, e ci aggiungo anche il giudizio delle gente che ci conosce, ed è abituata a vedere il nostro fisico. Quando dimagrite davvero, e gli addominali sono scolpiti, le vene sul basso addome sono visibili, i muscoli sono magri e striati, ebbene allora sarete definiti, e non avrà alcuna importanza capire o sapere dei numeri. Con la guida di master wallace potrete definirvi al meglio, e sempre sicuri del suo giudizio infallibile.

Vuoi essere seguito da master wallace? Qui puoi!

Potrebbe interessarti