scarica l'app mobile: Download in Apple Store Download in Google Play
X
In palestra tutti i giorni per dimagrire?

In palestra tutti i giorni per dimagrire?

Andare sempre in palestra si può fare davvero ed avere risultati?

In genere si crede che per dimagrire bene o costruire un buon fisico sia necessario allenarsi tutta la settimana in palestra, ma questo comportamento ha un senso ed è davvero efficace? La risposta può essere positiva o negativa a seconda di come si imposta la strategia di allenamento e i target fisici che si vogliono ottenere.

  • Il problema del recupero fisico
  • come ottimizzare pesi e aerobica in palestra

Il problema del recupero fisico

Il fisico umano non ha capacità di recupero infinite, anche se può adattarsi a qualunque situazione di stress psico-fisico ( ciò che non uccide fortifica), ma è anche vero che ci si può ammalare o riportare danni a volte permanenti nei casi più conclamati. Inoltre, aldilà di questi estremi, va precisato che qualunque miglioramento fisico, sia di natura estetica che prestazionale, necessita di un periodo di riposo e recupero per far si che tali miglioramenti avvengano.

Se poi parliamo di bodybuilding e sviluppo delle masse muscolari e forza, ebbene senza il giusto recupero, tutto sarebbe vano. Cioè non potete allenarvi tutti i giorni con i pesi come fanno i campioni dopati e in genere i palestrati dopati, perché semplicemente non funziona. Senza recupero niente super compensazione muscolare, molto emplice, ma si rimane in un perenne stato catabolico, e bene che vada i muscoli sono stallati.

Come ottimizzare pesi e aerobica in palestra

In teoria, se si va in palestra tutti i giorni per dimagrire, può anche funzionare, ammesso che non mangiate troppo, ma il fisico andrebbe inevitabilmente incontro ad uno stato cronico di stanchezza e di mancanza di risultati degni di nota, con il rischio di bruciare più muscoli che grasso. Ed anche il sistema ormonale e nervoso avrebbero un crollo. La verità è che tutto si può fare ma solo se si usa un criterio logico e provato sul campo da chi ha tanta esperienza in merito. In questo senso sono certo di fornire davvero le migliori basi in questi contesti di allenamento.

In realtà è possibile fare sia i pesi che l'attività cardiovascolare per tutta al settimana, diciamo sei giorni su sette, con la domenica di riposo, ma ci vuole un allenamento di bodybuilding in mono frequenza e con il volume di lavoro adatto al soggetto. Solo in questo modo sarà possibile avere dei margini di recupero. Mentre l'attività cardiovascolare potrà essere inserita con tempi ed intensità limitata e calcolata, sia al termine del work out con i pesi, ed anche nei giorni di riposo.

Occorre poi tenere presente che se allenate le gambe in modo mirato, con squat e pressa, affondi e leg extension, ed altri esercizi specifici, il massimo che potrete fare sia dopo il work ou in palestra che nei giorni che non ci andate, è semplicemente camminare o pedalare a bassa intensità. Non certo correre con impatti continui di natura eccentrica su gambe già provate. Una vera follia per gli atleti naturali, mentre su atleti avanzati con grosse gambe e muscoli definitivi, la cosa è anche possibile volendo.

In sostanza dovete valutare bene e ponderare tutta la vostra strategia di allenamento, ma attenzione perché è facile sbagliare, specialmente dando retta ai tanti falsi maestri e guru del settore, spesso dopati e totalmente incompetenti in relazione ad allenamento per gente che non usa farmaci. Io vi offro il meglio con la mia guida completa del bodybuilding natural.

CORSO DI BODYBUILDING IN PDF COMPLETO

Potrebbe interessarti