scarica l'app mobile: Download in Apple Store Download in Google Play
X
Il pulley basso e quattro errori gravi

Il pulley basso e quattro errori gravi

Un classico esercizio per l'allenamento dei muscoli dorsali

Ancora una volta grazie alle foto storiche di arnold, questo esercizio è molto noto nelle palestre e fra i giovani appassionati di culturismo. E come per tanti altri esercizi, purtroppo viene eseguito malissimo, per colpa della ignoranza tecnica diffusa in giro dai falsi maestri del bodybuilding. L'ignoranza regna sovrana in palestra, e la colpa e dei video dei campioni e di gente dopata, che nulla sanno di come allenarsi senza l'effetto degli steroidi anabolizzanti. Seguite la verità tecnica di master wallace.

  • pulley basso muscoli coinvolti
  • come eseguire bene il pulley

Pulley basso muscoli coinvolti

In questo esercizio di trazione, i muscoli coinvolti sono tutta l'aera muscolare della schiena, di cui in primis il muscolo gran dorsale ed anche i trapezi e muscolo deltoidi posteriori, ed anche ovviamente le braccia, le quali aiutano la tirata grazie al lavoro del muscolo bicipite brachiale. Semmai il vero problema è che in genere sono le braccia a fare la maggior parte del lavoro, ma di questo ne parleremo in seguito.

Non è un esercizio di base, ma di isolamento muscolare, e non bisognerebbe insistere troppo con molte serie. Infatti andrebbe inserito in un contesto globale di esercizi per la schiena, composto sia da esercizi multi articolari che di puro isolamento. la logica della successione degli esercizi è molto importante.

 Seguire una scheda con esercizi inseriti a casaccio, non serve molto per chi ambisce alla eccellenza, e non alla mediocrità fisica. Dovete inserire anche esercizi importanti come lo stacco da terra e il rematore con bilanciere, che sono i più importanti n una ottica di costruzione muscolare di una grossa e larga schiena. Il pulley è solamente uno di un puzzle muscolare più complesso.

Come eseguire bene il pulley

Nel pulley basso i più frequenti errori sono i seguenti. Una esagerato arco di movimento durante l'esecuzione. Non bisogna piegarsi troppo in avanti con il busto, in quanto non solo è inutile perché toglie tensione ai muscoli dorsali, ma pone anche a rischio l'incolumità della zona lombare bassa. In poche parole rischiate delle ernie discali.Quindi non stendetevi troppo in avanti.

Secondo errore, stendere totalmente le braccia in fase eccentrica. Non va bene perché ancora una volta, toglie tensione ai muscoli. Arrivate a circa tre quarti di estensione con le braccia e stop.Il terzo errore è il carico eccessivo. I ragazzi credono davvero che più aumentano il carico è meglio è per lo sviluppo muscolare.

In realtà in questo modo si lavora solo di forza nervosa e non di muscoli. Il carico invece deve essere tale, che l'esecuzione deve essere fluida e sotto il pieno controllo muscolare.Peraltro in questo particolare esercizio, caricare molto è pericolosissimo, e si rischiano, ancora una volta, infortuni nella zona lombare.

Infine, l'errore più grave, e che sempre accompagna l'esecuzione di qualunque esercizio di trazione per la schiena. Ovvero il non sapere isolare le braccia dalla schiena. Non dovete tirare di braccia, ma di schiena, e questo presuppone un lavoro mentale di concentrazione continuo. Qui si vede la differenza fra un vero culturista esperto e un neofita. Nel sistema mws troverete le schede complete per ogni esigenza fisica, e concepite con la vera logica del bodybuilding naturale.

SISTEMA MWS DI MASTER WALLACE

Potrebbe interessarti