scarica l'app mobile: Download in Apple Store Download in Google Play
X
Oggi non ho voglia di allenarmi tre consigli

Oggi non ho voglia di allenarmi tre consigli

Capita a tutti in certe giornate di ripudiare la palestra

Non sempre si ha voglia di andare in palestra e spaccare tutto, carichi e super motivati vero? Capita a tutti ed anche a me, ma bisogna capire che è un fenomeno del tutto normale, anche se è importante capire le cause di una improvvisa repulsione per l'allenamento e agire. Sia che ambite ad un fisico da fitness o da vero culturista, certi concetti tecnici e psicologici devono essere compresi.

  • il problema overtraining
  • il lato psicologico della motivazione

Il problema overtraining

Nella maggiora parte dei casi di mancanza di motivazione per la palestra, il problema si chiama sovrallenamento cronico o overtraining. Cosa significa esattamente? Semplicemente che vi state allenando troppo in relazione alle vostre capacità di recupero, e quindi il fisico non solo è costantemente stanco, ma anche la mente lo è. 

Il cortisolo, detto anche ormone dello stress, quando è costantemente alto, provoca anche un calo dei neuro trasmettitori deputati al mantenimento dell'umore e la vigilanza quali la serotonina e la noradrenalina. Il risultato è uno stato permanente di leggera depressione e apatia.

E come si può prevenire tutto questo? Semplicemente concedendo all'organismo le giuste capacità di recupero che un atleta naturale, che non usai il doping, deve per forza fare. peraltro, a parte il tema del super allenamento in palestra, va precisato che anche in una ottica di costruzione di massa muscolare, senza un adeguato recupero questo non avverrà mai, e si rimarrà stallati a vita. Le schede di allenamento in multifrequenza che oggi vanno tanto di moda nelle palestre, sono la causa principale del sovrallenamento in palestra.

Il lato psicologico della motivazione

Ma se oggi non ho voglia di allenarmi, la causa può anche essere di diversa natura da quelle puramente fisica. Spesso è la mente che non va. Le traversie della vita, sia di natura sociale ed economica, oppure delusioni sentimentali o problemi sul lavoro, possono spegnere qualunque voglia di andare a pompare in palestra. E questo è del tutto umano e comprensibile.

Io stesso ho attraversato il deserto in situazioni di disagio profondi, ma ne sono uscito, e devo dire che in quel terribile periodo, mi sono comunque sempre allenato, ma non con lo scopo di diventare un super uomo, ma semplicemente per stare un po meglio, grazie alle endorfine e alla dopamina derivante appunto dal pompaggio muscolare. Invece di fare come molti, che trovano conforto in situazioni critiche nell'alcol o le droghe, con il cibo in eccesso o comunque con strategie autodistruttive, io mi allenavo, e forse è stata la mia salvezza.


Tre consigli per avere motivazione in palestra

Ecco tre semplici ma efficaci consigli per tentare di uscire da situazione di ripudio della palestra. Il primo consiglio se siete sovrallenati è quello di sospendere ogni seduta di allenamento per una settimana. Riposate e mangiate liberamente, semmai e ne avete voglia camminate con calma e rilassati, fa bene alla mente e si pensa meglio.

Il secondo consiglio se siete avvolti da problematiche molto gravi in termini di salute o sociali, sospendete anche in questo caso gli allenamenti, e dedicatevi esclusivamente alla risoluzione dei vostri problemi, che sono primari.

Il terzo consiglio è quello di considerare un fatto. Se siete in condizioni di spingere su una panca o alzare manubri dovete essere grati a Dio per il solo fatto che potrete farlo. Si tratta di essere assetati di vita e apprezzare ogni momento banale o meno della giornata. C'è chi sta molto peggio, e nemmeno può camminare, altro che spingere pesi. Io spesso penso a questo fatto e mi sento meglio, a prescindere dalla palestra. Ed io vi aspetto con me.

COACHING ON LINE

Potrebbe interessarti