scarica l'app mobile: Download in Apple Store Download in Google Play
X
Perchè usare integratori sportivi nell’attività fisica in palestra?

Perchè usare integratori sportivi nell’attività fisica in palestra?

Secondo alcuni presunti maestri di bodybuilding gli integratori non servono ma la realtà è un altra

Sin dalla loro uscita sul mercato gli integratori sportivi hanno scatenato numerose discussioni. Ci sono quelli che confermano l'obbligo di usarli durante l'attività fisica e quelli che affermano che si potrebbe farne a meno. La realtà è che nessuno ha ragione, poiché di base ci sono dei semplici calcoli numerici sulle kcal. Non è affatto un segreto, difatti, che il corpo necessiti di energia per muovere i muscoli. Gli integratori sportivi aiutano a mantenere intatto l'equilibrio energetico del corpo, ma questo non significa che bisogna abusarne. Nello sport, come in molte altre attività, vale la regola per cui la verità sta in mezzo. Ogni sportivo deve reintegrare le riserve energetiche il più possibile vicino a quelle che ha speso. Qualora questo equilibrio non venisse rispettato, potrebbero sopraggiungere delle condizioni poco piacevoli per il corpo. Gli integratori sportivi, insomma, rappresentano uno strumento che lo sportivo ha per rimettersi in sesto il prima possibile, senza spendere troppi e/o tempo.

  • Catabolismo muscolare e gli integratori
  • Perché gli integratori e non un panino?
  • Le tipologie d'integratori sportivi

Catabolismo muscolare e gli integratori

In primis occorre ricordare che gli integratori servono per evitare una delle conseguenze più spiacevoli che potrebbero colpire uno sportivo: il catabolismo muscolare. Alla ricerca di una fonte energetica, l'organismo inizia a cercare una fonte da cui attingere le energie e in mancanza di zuccheri o grassi si rivolge al tessuto muscolare, consumandolo. 

Qui arrivano i problemi: la persona inizia a fermarsi, l'attività fisica diventa impossibile e il tessuto danneggiato. Non è affatto difficile che questo accada: basta semplicemente sottoporre l'organismo a uno sforzo fisico duraturo oppure praticare l'attività fisica per un ora più del normale. Per evitarlo gli stessi medici consigliano di assumere un integratore sportivo che apporti all'organismo delle fonti energetiche differenti (principalmente gli zuccheri). In questo modo, grazie agli integratori, l'organismo ha immediatamente una fonte energetica diversa da utilizzare. Una fonte a cui, per giunta, si aggiungono le vitamine, i sali minerali e altre sostanze benefiche.

Perché gli integratori e non un panino?

Ora la domanda che ogni lettore potrebbe porsi è abbastanza logica: perché consumare un integratore sportivo e non, per esempio, un panino? Alla fine dei conti, anche il pane e la mortadella forniscono una fonte energetica, no? Sì e no. 

Il pane e la mortadella contengono delle sostanze non proprio necessarie all'organismo nel momento di un intenso sforzo fisico e lo appesantiscono, il che non sempre gli giova. 

D'altro canto, gli integratori sportivi forniscono solo l'utile e l'essenziale in quel momento. Pertanto, laddove un buon panino con la mortadella rischia di appesantire l'organismo ulteriormente fornendogli le cose di cui potrebbe non avere bisogno e per giunta con delle fonti energetiche da cui l'organismo potrebbe prendere le energie solo del tempo dopo, per gli integratori energetici il discorso è diametralmente opposto: le energie sono fruibili sin da subito e le sostanze nutritive apportate sono quelle essenziali, compresi importanti aminoacidi.

Un esempio che spesso viene fatto è quello dei calciatori che mangiano una banana: zuccheri essenziali e un apporto energetico veloce.

Le tipologie d'integratori sportivi

Ci sono diversi integratori sportivi, con caratteristiche differenti e ben adatti a tipologie di sportivi diversi. Ognuno dovrebbe trovare quegli integratori che meglio si adattano al suo caso, ma in genere nelle palestre vengono utilizzati due tipi d'integratori sportivi: le barrette proteiche e gli integratori di sali minerali. 

Le barrette proteiche si possono consumare anche durante la pausa fra i pasti della giornata. Esse includono gli aminoacidi essenziali per l'organismo, sono quasi del tutto sprovviste di grassi e in minima parte possono contenere anche carboidrati semplici e complessi.

Come integrazione specifica anticatabolica, ci sono specifici integratori che forniscono in polvere o in compresse-capsule, solamente gli aminoacidi che tutelano il tessuto muscolare a fronte di allenamenti in palestra intesi. In questi casi i migliori sono gli integratori a base di aminoacidi ramificati o bcaa, da assumere prima e dopo l'allenamento, a dosi specifiche in base alla massa magra del soggetto.

Gli integratori di sali minerali, invece, sono spesso delle bevande che aiutano lo sportivo a ripristinare il corretto equilibrio di sali minerali nel corpo, in quanto molti vengono eliminati insieme al sudore. Infine, esistono i gel energetici, il cui funzionamento è molto semplice, ma sono scomodi da usare in una palestra.

La mia vita dedicata agli integratori

Potrebbe interessarti