Italianbody
Come valutare il recupero muscolare settimanale nel bodybuilding e fra le serie allenanti

Come valutare il recupero muscolare settimanale nel bodybuilding e fra le serie allenanti

Non date ascolto ai falsi guru del bodybuilding sul tema del recupero muscolare

Come valutare il recupero muscolare settimanale nel bodybuilding e fra le serie allenanti. Il tempo di recupero muscolare è un argomento di grande interesse per tutti i culturisti natural. Purtroppo oggi l’informazione dei falsi maestri del bodybuilding dilaga, pertanto dovete svegliarvi e aprire la vostra mente! E da chi vengono diffuse tutte le sciocchezze tecniche che oggi infestano l'informazione del bodybuilding? Sempre e sistematicamente dalle solite categorie di persone: i dopati e i natural secchi.

Volete saperne di più sui segreti per l'aumento della massa muscolare?
Consultate l'apposita sezione sul sito di Italianbody!

Differenze tra il recupero di un natural e di un dopato

Davvero ragazzi, ogni volta che leggo o ascolto questi personaggi ( e sono tanti nel web), non posso fare a meno di provare sconforto: ma non per me - perché io con le mie teorie ho sviluppato un super fisico natural - ma per le migliaia di ragazzi che ogni giorno entrano nel mondo del bodybuilding e sono preda di false informazioni, che li porteranno a perdere molti anni di allenamento in cose inutili. Una vera disgrazia.

Il recupero fra gli allenamenti settimanali

Ma veniamo ora al punto tecnico vero e proprio, precisando che i tempi di recupero tra un allenamento e l'altro sono una cosa e i tempi fra le varie serie un’altra. In relazione alla prima delle due tipologie, intesa come ciclo del catabolismo indotto (con il workout) e anabolismo successivo - con piena super compensazione ed ipertrofia-iperplasia conclusa - un muscolo impiega in media dai sette ai dieci giorni per recuperare completamente.

Senza recupero la crescita muscolare non può avvenire

Già: da natural non si recupera se il muscolo è stimolato troppe volte capito? E se allenate lo stesso muscolo due o tre volte a settimana non potete certo pensare che possa recuperare e crescere. Attenzione però: sto parlando di un atleta che non usa farmaci dopanti. Se invece seguite le tabelle di allenamento di chi usa il doping, ovvio che troverete schede di allenamento in multifrequenza, totalmente inadatte per un natural.

Il cronometro in palestra è inutile quindi non consultatelo e siate liberi

Se invece vogliamo parlare del tempo di recupero fra le serie, io lo dico sempre: buttate cronometri e orologi nel water. Non sopporto quei tizi che in palestra stanno sempre a guardare un cronometro (che sia dal cellulare o dall'orologio a muro): sono cose ridicole e inutili ed il fatto che in genere costoro siano tutti senza muscoli non fa che rinforzare la mia avversione. Avete mai visto un vero campione allenarsi e guardare orologi?

Recupero più lungo per i carichi pesanti e più rapido fra quelle leggere


Semplicemente, se fate delle serie altamente pompanti, riposatevi quanto volete giusto per recuperare il fiato. Poi ripartite quando siete pronti (io in genere ho tempi di recupero brevissimi mentre se usate carichi pesanti, oppure massimali e submassimali, prendetevi qualche minuto abbondante - e anche oltre se necessario - per ricaricare i muscoli di ATP. Ma non guardate mai orologi e cronometri!Non so chi abbia ideato questo “mito” dei 30 secondi fra una serie e l’altra, ma forse si tratta dei soliti studi compiuti da camici bianchi che mai hanno toccato un peso in vita loro o forse da qualche maestro dopato e incompetente. Ma quale sarebbe lo scopo di tale tempistica cronometrica? In teoria dovrebbe garantire una maggiore ipertrofia muscolare, dato che l'acido lattico durante le serie non si sarà smaltito completamente.Ciò permette di continuare a lavorare in grande acidosi, in modo da fare “ingrippare” il muscolo e svuotarlo di fosfati. Non che di fondo questo ragionamento sia sbagliato, intendiamoci ma lo è il metodo rigido e dogmatico con cui si osserva questa regola, tutto qui. Cosa cambia se fra le serie si aspetta 15 secondi? Ve lo dico io: assolutamente nulla! E se aspettiamo 35 secondi? Forse il santo graal per diventare grossi' Ne dubito.

Quanto tempo aspettare fra una serie e l’altra

Nessuno fra i campioni ha mai guardato un cronometro in vita sua. Io stesso non l'ho mai fatto: chi è succube di tali manie, in palestra sarà totalmente assorto nella consultazione dell’orologio. Voi direte che in fondo, per allenarsi con efficacia, in palestra bisogna evitare le distrazioni e stare totalmente concentrati; questo è vero, ma essere incatenati al tempo di un orologio senza interagire con il mondo è solo follia, oltre che - ripeto - inutile!Io ad esempio mi alleno molto velocemente fra una serie e l'altra quando voglio pompare i muscoli al massimo livello, e le mie pause sono del tutto istintive. E certamente inferiori ai 30 secondi (anzi spesso quasi inesistenti). Da sempre mi alleno così e ho costruito il migliore fisico naturale di sempre: come la mettiamo? Sono abituato così e funziona. A meno che non debba spostare carichi pesanti, come pesi massimali o submassimali. In questi casi me la prendo comoda e posso stare anche 5 minuti a passeggiare in palestra, oppure a fare due chiacchiere con gli amici e i partner di allenamento. Non succede nulla di grave o strano, anche se non cronometro il recupero! Questo è il vero bodybuilding ragazzi, meno paranoie e lavorare con logica ed efficacia, con schede di allenamento costruite e create ad arte per chi vuole davvero diventare grosso senza l'uso del doping.

I segreti del recupero muscolare nel bodybuilding

Ma parliamo ora di recupero muscolare: qual è il segreto del super fisico natural di Master Wallace? È presto detto: oltre ad allenarmi con i pesi, corro regolarmente quattro volte a settimana (nei giorni in cui non vado in palestra) e spesso anche dopo il workout. E se vi state chiedendo come faccio a mantenermi così grosso, ebbene, ciò può spiegarlo solo un maestro del bodybuilding natural davvero esperto! La prima cosa che dovete capire è che un natural non può allenare un gruppo muscolare più di una volta a settimana: io infatti alleno le gambe sempre e solo il venerdì, e da oltre 30 anni non ha mai trasgredito questa regola. Ma questo concetto vale per ogni muscolo del corpo: questo è un baluardo della strategia del recupero muscolare. Inoltre i gruppi muscolari vanno abbinati con un ordine logico.

Evitare che un gruppo muscolare sia allenato due volte in una settimana

Ciò si fa proprio per evitare che un gruppo sia colpito nel corso della settimane due volte: separare i pettorali dai tricipiti, ad esempio, è un errore perché sia pure in maniera diversa, questi due muscoli saranno inevitabilmente colpiti (dato che lavorano in sinergia nelle spinte) almeno due volte a settimana. Ma c’è un altro aspetto molto importante da considerare per un natural: l’integrazione.
Dovete infatti sapere che esistono molti integratori che - se ben usati in termini di dosaggi, sinergie e tempistiche metaboliche - possono realmente accelerare il recupero muscolare, contrastare il catabolismo e promuovere una crescita muscolare potente e soprattutto definitiva: Troverete tutte le strategie eccezionali e provate sul campo relative al recupero muscolare nel Sistema MWS!

SCOPRI QUI IL PROGRAMMA DI ALLENAMENTO MWS
master wallace
Italian Body è oggi uno dei siti più completi e visitati sul Body Building Natural: buona parte della sua fama è garantita da Master Wallace, il suo fondatore, un culturista dalla personalità carismatica e unica.
Scopri di più
#6431
Calcola il tuo grado MWS