Easydive
scarica l'app mobile: Download in Apple Store Download in Google Play
X
E-SHOP
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 € 0 € 0 articoli nel tuo carrello
Il metabolismo basale: cos'è e come lo si può aumentare?

Il metabolismo basale: cos'è e come lo si può aumentare?

Anche se la genetica ci è avversa, il tasso metabolico di base si può migliorare. Scopriamo come!

Quando si parla dei fattori chiave che permettono a un individuo di mantenere il proprio corpo magro e in salute, al primo posto si trova senza dubbio il tasso metabolico di base; più questi è alto, infatti, e più facile sarà per una persona avere delle percentuali esigue di grasso corporeo. Oltre al fattore congenito - e quindi alla fortuna che possiamo avere in tal senso fin dalla nascita - esistono comunque dei metodi per aumentare il metabolismo basale negli individui che non sono stati aiutati dalla genetica: in questo articolo cercheremo di scoprire quali sono.

Per saperne di più sull'alimentazione del bodybuilder, leggi tutti gli altri articoli

Che cos’è il metabolismo basale e quali sono i suoi fattori genetici

Il metabolismo basale è, in poche parole, la quantità minima di consumo che avviene in un contesto di cosiddetta “calma termica”, in un soggetto sveglio, rilassato e che non assume cibo da almeno dodici ore: il dispendio energetico di un qualsiasi organismo a riposo, quindi, compresi gli sforzi naturali che il corpo compie per mantenere le principali funzioni vitali. In un uomo sedentario e privo di patologie, questi rappresenta in media il 70% del consumo energetico quotidiano totale e nei maschi è generalmente più alto rispetto alle femmine.

Come abbiamo già detto, la genetica ha un ruolo fondamentale in tutto questo: tutti conoscono qualcuno che pur mangiando moltissimo rimane sempre magro, e molte altre persone invece tendono naturalmente ad ingrassare pur senza mai esagerare con il cibo. Il metabolismo basale, ad ogni modo, cala lungo il corso del tempo e al raggiungimento dei 60 anni di età diminuisce dell’8% di decade in decade; si tratta di un calo del tutto normale ma che può essere rallentato e limitato da un allenamento adeguato, che vada ad incrementare soprattutto la massa muscolare: inutile precisare che l’arte del bodybuilding al naturale è la migliore strategia in assoluto!

Come si può aumentare il metabolismo basale?

Oltre a quanto già detto, il principale fattore relativo al metabolismo basale è il quantitativo di massa magra che ognuno di noi si porta addosso. Chi non è più giovanissimo si ricorderà di quando era un ragazzo e poteva mangiare qualsiasi cosa volesse, mantenendo comunque un fisico snello ed atletico; dopo i quaranta, purtroppo, non funziona più così: ciò che succede è che con il passare degli anni la composizione corporea cambia, e mentre la massa magra tende a diminuire costantemente, la massa grassa al contrario aumenta senza sosta. Proprio per questa ragione un cinquantenne può ritrovarsi a pesare come quando aveva vent’anni ed essere comunque più grasso, soprattutto a livello addominale.

La massa muscolare consuma calorie non solo quando ci si allena, ma anche quando si sta fermi e addirittura quando si dorme; il muscolo è un tessuto attivo, mentre il grasso è praticamente inerte. Di conseguenza, più muscoli avrete e più facile sarà per voi dimagrire (e difficile ingrassare, di conseguenza): considerato che il Master Wallace System è il miglior sistema di allenamento con i pesi per chi vuole aumentare la propria massa, non esiste strategia più adatta da seguire per rimanere in forma anche dopo i quarant’anni, rigorosamente senza l’uso di sostanze dopanti.

Il metabolismo dei grassi: la via catabolica e quella anabolica

Quando si parla di grassi, va specificato che il nostro corpo può metabolizzarli in due modi diversi: la via catabolica e quella anabolica. Nel caso del catabolismo, l’organismo segnala al tessuto adiposo che dovrà scindere i grassi assunti per ottenere dell’energia, e lo farà tramite l’adrenalina o il glucagone. Questi due ormoni provvedono a suddividere i triglicerici, liberando i tre acidi grassi dal glicerolo; giunti a questo punto, gli acidi grassi libri verranno trasportati dall’albumina fino al tessuto che necessita di questa energia, ovvero il muscolo. Quando questo processo sarà compiuto, avremo degli acidi grassi pronti all’uso all’interno della nostra cellula muscolare; tramite il procedimento di beta-ossidazione, queste sostanze vengono bruciate e da qui arriverà l’energia di cui abbiamo bisogno.

Nel caso dell’anabolismo, invece, dobbiamo ripartire proprio dalla beta-ossidazione: al termine della stessa si otterrà l’acetil-coenzima A, che tramite una serie di reazioni tornerà a formare l’acido grasso di partenza. Per cui possiamo dire che, nel momento in cui al nostro organismo serve dell’energia, tramite la beta-ossidazione brucerà i grassi (il catabolismo) per produrla; quando invece l’energia non sarà necessaria, partendo dall’acetil-coenzima A si può tornare alla sintesi (o all’anabolismo) dei grassi. Per concludere, ricordiamo che per ogni attività di tipo anaerobica il substrato utilizzato per la produzione dell’energia saranno i carboidrati, mentre durante l’attività aerobica si consumeranno prevalentemente i grassi: proprio per questo in fase di definizione sarà opportuno associare al workout con i pesi anche alcune sedute di aerobica.

Dimagrire al meglio: la chiave si nasconde proprio nel metabolismo basale

La chiave per riuscire a dimagrire alla perfezione si trova proprio nel metabolismo basale, ovvero al consumo calorico totale nel corso delle 24 ore. Per cui è chiaro che se un individuo consuma di base 2500 calorie al giorno allora per lui sarà molto più facile rimanere magro, rispetto a colui che ne consuma 1000; per cui, considerato che i muscoli consumano grassi sia stando fermi che allenandosi, vale quanto già detto: più muscoli avrete e più facilmente dimagrirete. Va però specificato che esistono anche delle sostanze legali e salutari che possono stimolare il metabolismo e l’attività mitocondriale, aiutando l’organismo a bruciare il grasso: ma vanno usate con criterio e sapienza, nel contesto di un regime nutrizionale corretto.

Come fare, quindi, a migliorare il proprio metabolismo basale? Ebbene, guardate la foto che accompagna questo articolo. Vedrete il corpo di un uomo che ha superato i 55 anni, molto grosso e con una percentuale di grasso corporeo mediamente più bassa rispetto a quella di un individuo più giovane e sedentario; una muscolatura ed un peso che rappresentano un bottino di guerra prezioso, raro ed ambito che richiede un percorso particolare: inutile improvvisare o affidarsi a qualche sedicente guru del bodybuilding. L’unica via naturale al culturismo è quella di Master Wallace e della sua Teoria del Conto in Banca! Provate il suo sistema di allenamento con i pesi e vi garantisco che non ve ne pentirete.

sistema mws
master wallace
Italian Body è oggi uno dei siti più completi e visitati sul Body Building Natural: buona parte della sua fama è garantita da Master Wallace, il suo fondatore, un culturista dalla personalità carismatica e unica.
Scopri di più
#7100

Articoli più letti di sempre