Italianbody
Come bruciare il grasso addominale: allenamento, strategie e creme dimagranti

Come bruciare il grasso addominale: allenamento, strategie e creme dimagranti

Molte persone credono che possono definire i muscoli addominali con l'uso di certe creme... ma non è così

Molte persone corrono e si danno da fare per camminare in salita e dimagrire sulla pancia. Tanti altri preferiscono invece usare le creme dimagranti addominali, convinti che anche senza fatica e dieta possano scolpire l'addome. Ma come stanno davvero le cose? Ne parliamo in questo articolo, ricordandovi comunque come prima cosa di consultare sempre un medico o una persona competente prima di prendere qualsiasi iniziativa! 

Se vuoi un fisico definito, leggi qui tutti i consigli di Master Wallace

I metodi migliori per dimagrire velocemente

Anche se l'aerobica rimane un punto fermo, anche l'allenamento con i pesi è molto importante: aumentando la massa magra, infatti, il metabolismo basale relativo alle 24 ore aumenta. Inoltre, con più muscoli, ogni vostro gesto - anche il solo stare in poltrona o camminare - consumerà più calorie. In relazione poi a un’attività fisica, come ad esempio la corsa o la bicicletta, questo consumo calorico sarà ancora più grande.

La cardio di natura blanda, leggera e prolungata nel tempo è un po’ come uno scalpello che lentamente scava nel grasso e lo brucia. L'aerobica intensa, invece, con i suoi scatti e le alte intensità cardiache, è come un martello pneumatico che spacca di brutto il grasso e i tessuti adiposi più profondi. Questo perché la grande produzione di adrenalina, il principale ormone brucia-grasso del corpo umano, aumenta a dismisura.

Cos’è meglio per perdere grasso in fretta, dunque? Ci vogliono tecnica e strategie, contesti stagionali giusti e tanta pratica sul campo. A seconda dei contesti può essere indicata la attività aerobica blanda e prolungata, in altri quella intensa e più breve... oppure una combinazione di ambedue. Ma non si può improvvisare: facendolo si rischiano sovrallenamenti cronici, infortuni, cortisolo alle stelle e numerosi altri problemi.

Strategie naturali per bruciare il grasso addominale

Per bruciare grasso nella parete addominale, intanto, è necessario dimagrire in tutto il corpo. Questo è possibile solo con l'unione e la sinergia di varie strategie a livello nutrizionale, tanto allenamento e uso mirato degli integratori dimagranti. La prima cosa da sottolineare è che la conformazione della parete addominale è di natura genetica: potete notare voi stessi come gli addomi dei campioni siano assai diversi fra loro.

Infatti alcuni hanno solo quattro tasselli (i cosiddetti “retti addominali”) e altri sei: l'effetto visivo è diverso. Ed anche la distanza dei muscoli in senso orizzontale o verticale varia da individuo a individuo. Ciò che accomuna tutti i campioni sul palco, però, è l'assoluta mancanza di adipe sull'addome e pliche molto sottili, nell'ordine dei quattro millimetri circa. Per dimagrire bisogna e bruciare grasso bisogna dunque saltare i pasti?

La risposta è no, perchè digiunare ad oltranza - anche se fa rapidamente perdere peso - brucia molto tessuto magro, e ciò è molto dannoso per il ritmo metabolico (ovvero la velocità con cui l'organismo brucia le calorie). E nemmeno mangiare poco funziona, per i medesimi motivi. Allora la strategia ottimale è mangiare meno, ma non troppo poco, facendo un'accurata scelta dei cibi più nutrienti e meno calorici.

L'ideale sarebbe mangiare almeno 500 calorie sotto la soglia di mantenimento giornaliera, che comprende come totale calorico il metabolismo basale delle 24 ore, le attività quotidiane (e lavorative) e il consumo calorico in palestra. Quantificare tutto questo non è facile, ma si deve e si può fare. Poi si dovrà adottare un programma settimanale che comprenda almeno tre sedute con i pesi, tali da impegnare tutti i muscoli del corpo, e tre sedute aerobiche di varia natura.

In questo modo si tenderà a sviluppare e mantenere il tessuto magro, duramente provato dalla dieta ipocalorica... mentre con le attività cardiovascolari l'ossidazione dei grassi sarà massime e potenziata. Dando per scontato che la nutrizione e il programma di allenamento siano efficaci, il terzo fattore importante per avere addominali perfetti è l'apporto di sostanze naturali dimagranti, che possiamo trovare in vari e numerosi integratori in commercio!

Guida ai migliori integratori per bruciare grassi

Gli integratori brucia grassi esistono, ma sono efficaci solo se usati con criterio… e qui entra in gioco l‘esperienza di Master Wallace, maestro assoluto nel campo. Ribadito dunque che nel corso di un processo di dimagrimento la dieta è fondamentale, vi dirò che il più potente ed efficace integratore che mobilita il grasso corporeo (specie quello addominale) è la caffeina: sia sotto forma di caffè in tazzina, che come anidra in pastiglie.

Tutto bene allora? Non proprio: per simmetria, la caffeina è tanto potente quanto pericolosa. Se bevete troppo caffè, infatti, il suo potere lipolitico e termogenico (produzione di calore) sparisce, mentre aumenteranno gli effetti collaterali quali tremori, tachicardia, ansia. La caffeina causa anche dipendenza, e se entro un certo numero di ore non la assumerete (variabili) si avranno forti mal di testa, nausea e pressione alta.

Come vedete non è una sostanza da usare con leggerezza, anche se è certamente il più potente termogenico e lipolitico esistente e legale. Esistono poi altri integratori brucia grassi addominali meno potenti, ma che se usati in sinergia, con il giusto dosaggio e soprattutto con una tempistica ideale, possono essere efficaci quanto basta. Fra i principali citiamo il the verde in compresse: qui le catechine, responsabili dell'effetto termogenico, sono molto concentrate.

Quanto grasso si brucia con 20 minuti di aerobica?

Molti sono convinti che durante il corso di una attività aerobica di 20 minuti il grasso bruciato sia poco o nulla... e che dopo questo breve arco di tempo i tessuti adiposi inizino a consumarsi. Da dove venga questa convinzione - che vi dico subito non essere vera - esattamente non si sa... diciamo però che molti fattori entrano in gioco quando si parla di combustibile muscolare. Intanto pochi sanno che le sostanze nutritive non vengono bruciate nei muscoli.

Questo processo non funziona a compartimenti energetici stagni: il muscolo e le cellule (mitocondri) usano sempre una miscela mista di glucosio, lipidi e aminoacidi. Saranno poi i contesti e i fattori a cambiare il rapporto di tali percentuali. Non si può pensare che un maratoneta professionista possa consumare energie nello stesso modo in cui un giocatore di tennis gioca per ore! Quali sono dunque i fattori chiave e i contesti che fanno la differenza?

Ne citiamo alcune, partendo dalle capacità ossidative dei mitocondri: potenza e volume aerobico massimo, ovvero “più siete in forma e più grasso bruciate”. Ecco una verità di grande importanza che vi sarà utile per tutta la vita se volete rimanere magri. Anche la quantità di glicogeno muscolare ed epatico presente al momento della performance ha la sua importanza, così come l'età, il sesso, la massa muscolare, il peso corporeo e molto altro ancora.

Insomma, i 20 minuti canonici non hanno una reale valenza e non vanno assunti come regola canonica. Semplificando possiamo dire che più siete in forma da un punto di vista cardiovascolare, meglio consumerete i grassi quando correrete. Inoltre più muscoli avrete -  ovvero massa magra - e più grasso corporeo consumerete in qualunque attività stiate facendo, perché sono i muscoli ad usare i grassi e non il tessuto adiposo.

Le migliori creme dimagranti per l’addome

Le cosiddette creme brucia grasso sono composte da sostanze che svolgono, in teoria, svolgono una potente azione lipolitica... ma una cosa è far agire queste sostanze a livello sistemico, un'altra a livello cutaneo (come agiscono la maggior parte delle pomate dimagranti): un'azione che può essere svolta solo dalle ghiandole surrenali. Esse producono l’adrenalina, il più potente ormone brucia grassi del corpo umano, e anche altre sostanze.

Le pomate dimagranti, ovviamente, non possono in nessun modo attivare questi ormoni solamente spalmandola a livello cutaneo. Molte di queste creme contengono in piccole dosi delle sostanze lipolitiche come la tiroxina e la caffeina, ma solo grazie all’aiuto di ormoni speciali - come ad esempio l'ormone della crescita (GH) - sarà possibile la perdita di grasso... compresa ovviamente la zona dell'addome, che negli uomini è la più difficile da smaltire.

Molti mi chiedono quali sono le migliori creme brucia grassi, ma ogni volta devo deludere queste persone: le creme dimagranti addome non sono in alcun modo paragonabili alla fatica fisica e a una dieta ipocalorica e iperproteica. Molto meglio puntare su un mix di integratori lipolitici e termogenici, che surclassano senza dubbio ogni tipo di crema: questi prodotti non hanno una particolare efficacia, questa è l’unica realtà acclarata dai fatti!

Del resto, i campioni di bodybuilding e gli agonisti in genere, non hanno mai usato - né mai useranno - simili creme o pomate. Se volete credere alle illusioni e all’efficacia di tali prodotti fate pure, ma se volete davvero avere un addome magro, allora l’unica soluzione provata sul campo la troverete nel Manuale degli Addominali Scolpiti Wallace. Il resto sono chimere della pubblicità occulta, della disinformazione e della malafede.

La dieta per bruciare grassi senza perdere massa magra

Come bruciare grassi senza perdere tessuto muscolare? Questa è la grande domande che ogni culturista natural si pone. Ma mettiamo subito in chiaro: ciò non è possibile, se non con l'uso di farmaci dopanti. Un certo grado di ricomposizione corporea avviene anche negli atleti naturali, ok, ma in proporzioni davvero minimali... e comunque riservate a chi inizia ad allenarsi da zero o in atleti veterani che ricominciano ad andare in palestra dopo un periodi di fermo.

La verità è che ogno volta che vi mettete a dieta ipocalorica per dimagrire, oltre al grasso bruciate anche prezioso tessuto muscolare. Si tratta di processi biochimici di natura evolutiva, che ci portiamo dietro dalla notte dei tempi, quando lunghe carestie costringevano l'organismo a trovare fonti alternative di energia oltre al consumo dei grassi di deposito. E i muscoli, in virtù della loro grande concentrazione di aminoacidi, ne sono il serbatoio ideale.

Una volta capito questo concetto, la strategia seria ed efficace per un fisico grosso e magro si divide in due fasi. La prima: costruire massa muscolare in inverno, mangiando molto ed anche ingrassando. Da natural questo è l'unico modo possibile, e non credete a chi vi dice il contrario… o sta mentendo, oppure è un dopato! Con un certo grado di massa muscolare, allora potrete poi pensare alla seconda fase.

Qui dovrete dimagrire, prima dell'estate, conservando (e non aumentando) quanta più massa magra possibile. Nel culturismo essere molto magri senza avere un minimo di muscoli addosso è totalmente inutile e ridicolo. La mia famosa “teoria del conto in banca” è nata per questo, e chi verrà alla mia scuola del bodybuilding diventerà maestro anche in questo, oltre che su tutta la natura tecnica e teorica del bodybuilding naturale!

nuova integrazione super definizione wallace
master wallace
Italian Body è oggi uno dei siti più completi e visitati sul Body Building Natural: buona parte della sua fama è garantita da Master Wallace, il suo fondatore, un culturista dalla personalità carismatica e unica.
Scopri di più
#4906
Calcola il tuo grado MWS