Easydive

Esercizi per allenamento polpacci

Per allenare i polpacci al meglio,si entra in un mondo a parte del bodybuilding. Le migliori strategie di sviluppo per questi muscoli non possono essere concepite a caso e ci vuole proporzione di pesi pesanti e pesi leggeri, nonchè frequenza di allenamento e abbinamento logico dei gruppi muscolari.

Gli esercizi per i polpacci

I migliori esercizi per avere grossi gemelli sono essenzialmente due, ovvero il calf machine alla macchina in piedi e il calf da seduto. Nelle palestre generalmente si trovano sempre e solo queste due macchine, che permettono la contrazione muscolare dei polpacci in due situazioni diverse, ma entrambe funzionali. ma l'efficacia non è la medesima, fate attenzione. Un esercizio non vale l'altro ma hanno smepre effetti diversi.

Il calf in piedi

Con il calf in piedi si devono tenere le gambe ben dritti e rigide, senza piegare le ginocchia per isolare al massimo il muscolo gastrocnemio, che il muscolo del polpaccio più grosso e visibile, mentre quando si esegue il calf da seduto le gambe sono piegate e questa posizione attiva principalmente il muscolo soleo, un muscolo largo e piatto che si trova esattamente sotto il gastrocnemio, non visibile, ma che con il suo sviluppo contribuisce al volume generale del polpaccio. 

Il calf da seduto

Molti palestrati amano molto di più il calf da seduto piuttosto che quello in piedi, ma come ordine d'importanza ed efficacia il calf in piedi è molto superiore, anche se ambeue gli esercizi andranno eseguiti, con la giusta sequenza di reps e ripetizioni, e sempre dopo la routine per i quadricipiti, non fate mai l'inverso. Diciamo che se in una palestra manca la macchina chiamata calf machine da in piedi, ebbene avrete una forte limitazione per lo sviluppo completo dei vostri polpacci, quindi valutate sempre bene in che palestra vi allenate.

Il tipo di fibre e ventri muscolari

Ma servono davvero gli esercizi per i polpacci sopra menzionati, o bisogna anche fare altre cose, magari non convenzionali e non attiinenti al bodybuilding? Spesso si vedono degli atleti non culturisti, quali calciatori, ciclisti e ballerini, o anche semplici sedentari, i quali mostrano un sorprendente sviluppo dei muscoli gemelli. Come mai? Sono forse quelle attività fisiche il loro segreto? La risposta è no. Il fatto è che il loro tipo di attività fisica, sottopone i loro polpacci ad un grande volume di lavoro e stress, e in molti casi i muscoli reagiscono sviluppandosi molto, ma non è scontato.

La genetica nei polpacci

Un grande sviluppo del muscolo polpaccio è in gran parte legato a questioni genetiche, ovvero molto dipende dalla quantità di fibre presenti nel muscolo (rosse o bianche), e soprattutto dalla lunghezza del ventre muscolare e dalla origine della sua inserzione sulla tibia che può essere molto alta, molto corta o media. Qui dovrete dare la colpa o la gratitudine ai vostri genitori.Come aveva i polpacci vostro padre? Spesso è già un indice anatomico o indizio importante.

La lunghezza della tibia

Guardate i campioni di colore del mister olimpia, hanno tutti l'attaccatura del muscolo polpaccio molto corta, con un largo spazio di tibia e caviglia vuoti. In questi casi il muscolo sara sempre piccolino e corto. Che sia questo il motivo per cui ricorrono al famigerato olio sintetico noto come synthol? Il famigerato olio che va iniettato nei muscoli per conferire in modo artificiale una maggiore pienezza muscolare. Ma è un trucco, una truffa, anche se esteticamente migliora molto la situazione.

L'attaccatura del muscolo

Peraltro nemmeno questo trucco può allungare il muscolo laddove non esiste. Se invece guardate i polpacci di campioni come dorian yates o tom platz, voi vedrete polpacci giganteschi perchè erano molto ricchi di fibre, e con una attaccatura del muscolo lunga, che tocca quasi la pianta del piede, e il ventre muscolare bello pieno. Ecco perchè vedete a volte anche in atleti non culturisti o persone sedentarie con ottimi polpacci.

La proporzione e la simmetria nei polpacci

Una pura fortuna genetica. Ma questo significa che sviluppare grossi polpacci sia solo fortuna fisica? No, perchè mediamente tutti hanno polpacci molto al di sotto del loro massimo potenziale di sviluppo, e indipendentemente dal loro aspetto morfologico, potranno crescere comunque e migliorare notevolmente l'aspetto delle gambe, con maggiore proporzione e simmetria. I polpacci di master wallace non sono secondi a nessuno, e dalla sua lunga esperienza e sapienza tecnica, tutti potranno attingere e migliorare.

Come allenare i polpacci e quante volte nella settimana

In assenza di carenze genetiche gravi, i polpacci vanno allenati esattamente come gli altri gruppi muscolari, quanto meno da un punto di vista naturale e del recupero. Quindi la monofrequenza settimanale va benissimo in un atleta intermedio o veterano. In casi particolari si potranno adottare schede settimanali in multifrequenza, ma in questi casi occorre valutare bene il volume di lavoro per non eccedere. Considerate che comunque i muscoli gemelli sono praticamnete impegnati tutti i giorni nelle semplici attività quali il camminare e lo stare in piedi. Se poi vogliamo parlare anche di atività cardiovascolari, ebbene anche in questo caso sono sempre attivati notevolmente. Affidatevi alla esperienza di master wallace e i suoi sistemi e potrete solo migliorare, come vi compete.

Vi consigliamo: SPECIALE GAMBE.

Calcola il tuo grado MWS