Italianbody
Meglio fare piscina o palestra per sviluppare i propri muscoli?

Meglio fare piscina o palestra per sviluppare i propri muscoli?

Nuotare può non essere la scelta migliore rispetto alla palestra: scopriamo perchè

Che cosa è più efficace per sviluppare il fisico e i muscoli? Se la vostra pancia è gonfia o grassa e volete rimediare, è meglio nuotare o spingere pesi? Ecco una domanda ingenua che spesso i giovani si pongono, figlia dell'ignoranza e dei luoghi comuni: certi fisici dei nuotatori d'elite non devono trarre in inganno. Non pensiate che sia possibile costruire un grande fisico anche senza il bodybuilding natural, perchè non è la verità!

Scopri qui tutti gli articoli di Master Wallace sullo sviluppo della massa muscolare tramite il bodybuilding natural

Per dimagrire meglio palestra o piscina

Dunque, palestra o piscina per migliorare il fisico e la salute? Io dico sempre a chi mi fa questa domanda che in genere nelle piscine ci vanno bambine, vecchi e donne incinte. E questo fa già capire come la penso in merito. Un vero uomo non dovrebbe fare queste cose, ma seguire la sua vera natura atavica e la sua evoluzione che lo ha reso zeppo di testosterone, spingendo e tirando in palestra.

L'uomo non è un pesce: è nato per correre e spingere (pietre, animali o altri uomini nelle lotte) e tirare (oggetti e persone), questo ha fatto per milioni di anni… di certo non sguazzare in acqua. Infatti non mi pare che abbia sviluppato le pinne ai piedi. Nuotare in piscina, per come la vedo io, non è cosa da veri uomini. Se poi uno lo vuole fare perché gli piace, beh, è legittimo: c’è per nostra fortuna la libertà di fare tante cose, anche quelle inutili.

Ma vogliamo andare sul lato scientifico della questione? Ok, allora... nuotare molto non solo non sviluppa alcun muscolo, ma tende anche a fare ingrassare: sissignori! Quando un corpo sta sospeso in un liquido (e il solo momento in cui un uomo deve stare sospeso in un liquido è nella pancia di sua madre, prima della nascita) i suoi muscoli non fanno alcuno sforzo. Semplicemente senza la gravità i muscoli si indeboliscono, e anche le ossa.

Bruciare calorie non è uno sforzo anabolico

Ne sanno qualcosa gli astronauti, i quali quando tornano a terra - dopo una missione sulle stazioni spaziali - non si reggono in piedi. E pensate un po’, gli astronauti si allenano in piscina per simulare la permanenza nello spazio. Ok... ma voi direte, in acqua ci si muove, uno si agita e nuota pure. Questi movimenti fanno sforzare i muscoli, no? No. Non è che si sforzano, o perlomeno non più di tanto.

Semplicemente, si affaticano e bruciano glicogeno (zuccheri). E questo non è in alcun modo uno sforzo catabolico tale da innescare fenomeni di crescita muscolare, con stimolazione profonda delle fibre bianche e di igf-1 a livello di cellule muscolari neonate (stem-cell). Anche passeggiando si consumano calorie, certo… ma questo non significa che i vostri muscoli diventeranno più grossi e forti!

Il nuoto svuota i muscoli, fa stancare e basta. Si tratta di un’attività ripetitiva a basso impatto, che non serve ai fini anabolici muscolari. Ma non finisce qui: un corpo immerso nell'acqua tende anche a disperdere più rapidamente il calore, e questo fenomeno costringe a rimediare all'emergenza con meccanismi di protezione. Sapete come si difende il corpo dal freddo, da milioni di anni? Meglio che lo sappiate: con l'aumento del il grasso corporeo.

Il grasso corporeo è il migliore isolante possibile per il corpo umano per mantenere calore all'interno. Ebbene, accade che quando uno nuota regolarmente - e appunto manda segnali all'organismo di perdite di calore causate dal fatto che si è immersi in un liquido - l'organismo aumenta la produzione di enzimi di liposintesi del grasso. In poche parole l'organismo tende a non dimagrire e ad accumulare meglio il grasso dal cibo.

Il fisico dei nuotatori: pregi e difetti

Il fisico del nuotatore è per molti un simbolo di perfezione, mentre il nuoto è uno sport che richiede un’ottima resistenza associata ad una capacità aerobica di pari grado. Il discorso della resistenza muscolare vale soprattutto per i nuotatori che praticano il fondo ed il mezzofondo, mentre l’incremento della forza muscolare è invece da considerarsi un fattore predominante nell’allenamento dei velocisti...

Stabilire l'esatto numero di serie e ripetizioni durante l'allenamento in palestra è fondamentale per ottimizzare i risultati della vostre sedute al fine di aumentare la forza muscolare e o la resistenza muscolare, proprio come i nuotatori. Solitamente, nella prima fase della preparazione, preferiamo allenare la componente resistente, ed è per questo che i carichi devono essere contenuti mentre il numero delle ripetizioni è elevato.

Detto questo, un ragazzo che aspira al fisico dei nuotatori deve assolutamente abbinare la piscina all'allenamento con i pesi. Due discipline in antitesi, ove nell'una l'assenza di gravità fa parte della natura stessa dello sport (cioè si galleggia) mentre nell'altra la gravità viene usata nella sua più intima potenza, ovvero sollevando oggetti pesanti o relativamente pesanti. Ed è solo in quest’ultimo modo che si costruiscono i muscoli!

Quindi se proprio volete nuotare, integrate gli allenamenti in piscina alla palestra. Bastano 3 workout alla settimana distanti tra loro effettuati nei giorni senza piscina. In una ipotetica scheda di allenamento per la piscina dovrete stimolare tutti muscoli del corpo, perchè nel nuoto tutte le zone muscolari entrano in azione; gli esercizi dovranno essere eseguiti in gran parte ad alte ripetizioni, ma qualche serie anche a basse ripetizioni per favorire l'esplosività.

Il nuoto e il rafforzamento delle ossa

In molti poi credono che il nuoto possa rafforzare le ossa di chi lo pratica… sbagliando. L'unica cosa che contrasta i fenomeni di decadimento osseo - come ad esempio l’osteoporosi - è fondamentalmente la forza di gravità. Anche in questo caso la prova è che le persone allettate e gli astronauti in rientro da lunghe missioni spaziali sono affette da gravi forme di osteoporosi, con le ossa che si sono alleggerite moltissimo e hanno perso calcio.

Anche se questo fenomeno con l'età tende ad instaurarsi e peggiorare, l'inattività e la mancanza di gravità accelerano tale processo. Nel nuoto voi galleggiate e siete sospesi, senza che i muscoli debbano sostenere alcunché, come abbiamo già detto: ne consegue che il rinforzo osseo è nullo! In questo caso sarebbe molto meglio correre - o anche camminare - per dare stimoli agli osteociti. E il nuoto non è in grado di fare questo.

Sebbene il nuoto sia un’attività per alcuni piacevole e adatta a tutti, giovani e anziani, donne e bambini, rimane il fatto che non è la cosa migliore per chi è ambizioso in termini di muscolazione ed aspetto estetico di un certo livello. Il bodybuilding, come efficacia specifica, è insuperabile! E ve lo dice un uomo che si allena in questo sport da 40 anni e a 60 mantiene un fisico super-muscoloso e magro, oltre che forte e sano.

SCOPRI IL SISTEMA MWS DI MASTER WALLACE
master wallace
Italian Body è oggi uno dei siti più completi e visitati sul Body Building Natural: buona parte della sua fama è garantita da Master Wallace, il suo fondatore, un culturista dalla personalità carismatica e unica.
Scopri di più
#5105
Calcola il tuo grado MWS