scarica l'app mobile: Download in Apple Store Download in Google Play
X
Esercizi per sviluppare pettorali bassi

Esercizi per sviluppare pettorali bassi

Ti stai chiedendo cosa sono? Eccoti la risposta!

Tantissimi culturisti, anche esperti, sono assillati dai pettorali bassi. Cosa sono? In questo articolo vi daremo informazioni tecniche sullo sviluppo di questi muscoli del torace, ed anche sul loro ruolo estetico nel fisico di un cultirista.

  • Cosa sono i bassi pettorali;
  • Come sviluppare questa area.
  • Croci su panca declinata con  manubri

Cosa sono i bassi pettorali

Innanzitutto, non esistono, ovvero esistono il Grande pettorale e l'inserzione clavicolare pettorale. I cosiddetti "pettorali bassi " non sono altro che pettorali ben scolpiti e definiti, e quindi la parte inferiore è ben visibile, il cosiddetto stacco dall'addome è ben marcato.

Se volete ottenere questo risultato, cominciate a mangiare di meno e a svolgere un'attività aerobica sostanziosa utile a dissolvere lo strato adiposo che non permette di visualizzare i muscoli. Ovvio che di base dovete avere uno sviluppo dei muscoli pettorali sufficiente. Se siete ancora molto magri e senza volumi muscolari, oppure poco muscolosi e grassi, non avrete mai alcun effetto visivo drammatico sui pettorali

Come sviluppare questa area muscolare

Gli esercizi migliori per sviluppare quest'area sono i seguenti. Ricordate che comuqnue questi esercizivanno sempre inseriti in una routine globale di allenamento per l'intero fisico.

  • Croci su panca declinata con  manubri
  • Dip alle parallele

Croci su panca declinata con  manubri

In questo esercizio dovete stare molto inclinati, quasi perpendicolari con il busto rispetto al pavimento, e poi aprire le braccia che impugnano i manubri, fino a profonda estensione, sino a sentire stirare molto i muscoli pettorali. Non usate mai però carichi pesanti, sarebbe pericolosissimo con rischio di strappo muscolare o tendineo. Altra cosa importante non tenete assolutamente le braccia tese, ma devono stare semi chiuse, circa a 90 gradi, e devono rimanere bloccate in questo modo per tutta l'esecuzione.

Dip alle parallele

Un altro noto esercizio per i pettorali bassi, è senza dubbio il dip alle parallele perché in questo esercizio si stirano bene le fibre muscolari del petto. Impugnate le parallele nella parte dove c'è la curva, quindi un po' larga, andate giù completamente e lentamente, risalite senza estendere del tutto i tricipiti e stantuffate come il pistone di un auto.

Non servono piastre aggiuntive, se lo fate piano e bene in tensione continua basterà il vostro peso corporeo, fidatevi. Usavo anche 30 kg su di me che sono 90 kg, e ciò serviva solo ad infiammare i gomiti. Peso corporeo, tensione continua, giù tutto e stantuffate, questa è la via.

Per chi vuole sbloccare uno sviluppo dei pettorali stallato, o comunque aumentare il lavoro e l'intensità su questo gruppo muscolare, per voi è stato creato lo speciale pettorali, un grande successo on line. Date una occhiata e vi convincerete.

SPECIALE PETTORALI

Potrebbe interessarti