scarica l'app mobile: Download in Apple Store Download in Google Play
X
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 € 0 €
Perché non riesco a dimagrire e le vere cause

Perché non riesco a dimagrire e le vere cause

Molte persone nonostante diete e attività fisica dicono di non riuscire a dimagrire

Quando una persona segue una dieta dimagrante e segue una scheda di allenamento in palestra, si aspetta di dimagrire, ma a volte questo non avviene affatto. Alla base di questi insuccessi ci sono sempre delle cause fisiologiche ben precise.

  • come avviene la perdita di grasso
  • le cause del mancato dimagrimento

Come avviene la perdita di grasso

L'organismo cerca sempre di mantenere l'omeostasi, ovvero un equilibrio del peso corporeo in base alle calorie introdotte e l'attività fisica. Succede che se mangiate troppo ad esempio, in relazione alle vostre necessità caloriche, il corpo aumenta il metabolismo nel tentativo di aumentare la dispersione di calore, e contrastare l'accumulo di grasso corporeo. Quando si mangia poco invece, avviene l'esatto opposto, e il metabolismo basale diminuisce.Il fenomeno pare avvenga a causa della diminuzione degli ormoni tiroidei, il particolare degli ormoni denominati t4 e t3.

In ogni caso mangiando poco e muovendosi molto, il peso deve calare per forza, perché le leggi della termodinamica ci dicono che l'energia non si può conservare, e quindi se una persona consuma energie e ne introduce meno, l'organismo è obbligato ad attingere ai tessuti del corpo, che saranno sempre e comunque i tessuti adiposi e muscolari.Questa variazione sarà diversa a seconda del tipo di dieta seguita in termini di calorie, e di carboidrati e proteine, e la quantità di attività fisica.

Le cause del mancato dimagrimento

Allora quando una persona che segue una nutrizione volta al dimagrimento, si pone la domanda classica, del perché non riesco a dimagrire e le cause di questo fatto, alla base ci sono sempre degli squilibri alimentari. In poche parole si mangia troppo e probabilmente male. Se le calorie non sono almeno di circa 400-500 in difetto, rispetto alla quota di mantenimento calorica del peso, questo rimane praticamente inalterato. E può accadere anche se la dieta è relativamente stretta, ma non ci si muove molto. In questo caso l'organismo,come abbiamo visto, reagisce abbassando il metabolismo, e quindi. ad esempio anche con sole 2000 calorie, un adulto di circa 70 chili può mantenere il peso inalterato nonostante il basso introito calorico.

Ecco il motivo per cui quando si segue un regime nutritivo dimagrante, è sempre molto positivo e consigliabile abbinare una attività fisica intensa, perché in questo modo si obbliga l'organismo a consumare energie e bruciare tessuto adiposo. Quindi la dieta deve essere adeguata al soggetto, e in abbinamento, sempre una attività in palestra con i pesi,per stimolare la sintesi proteica dei muscoli, e tenere alto il metabolismo, con l'aggiunta di sedute di lavoro cardiovascolare calibrate, senza esagerare, per non scatenare catabolismi troppo elevati.

 L'uso degli integratori dimagranti, come i vari tipi di carnitine e caffeine, e di sostanza protettrici del tessuto muscolare come gli aminoacidi ramificati o bcaa, permettono un grande passo in avanti nelle strategie di perdite di peso corporeo di vario genere,potrà fornire, se ben usati, un arma in più per riuscire nello scopo.In poche parole, le cause del mancato dimagrimento sono sempre da ricercare nella dieta e la proporzione di attività fisica. Chi vuole essere seguiti al meglio nella sua battaglia contro il grasso, ora può essere seguito dal maestro master wallace, e trovare nello store italian body molti manuali di allenamento specifici e schede dimagranti.

store italian body

Potrebbe interessarti