Italianbody
Quanto misura la circonferenza del vostro braccio e come aumentarla

Quanto misura la circonferenza del vostro braccio e come aumentarla

I centimetri fanno la differenza... specialmente nelle braccia, sia da rilassati che in posa

La circonferenza del braccio è da sempre una delle questioni principali nel mondo del bodybuilding. Dopotutto, le braccia sono il biglietto da visita per antonomasia in questo settore... oltre ad essere il gruppo muscolare più in vista nella stagione estiva. Ma quali sono i centimetri reali che avete in contrazione? In questo articolo approfondiremo proprio questo fondamentale argomento, con il solito stile schietto di una leggenda come Master Wallace.

Leggi qui tutti gli altri consigli sullo sviluppo delle braccia

Come misurare la circonferenza di un braccio

Nel bodybuilding le misure si intendono generalmente a freddo… anche se da pompato può essere comunque un riferimento attendibile. Anche la percentuale di grasso ha la sua importanza, ovviamente: un lottatore di sumo può anche avere 70 cm di braccio, ma non avrebbe alcun senso perché si tratterebbe solo di grasso. Una percentuale ideale, ad esempio, si attesta intorno al 12 per cento di grasso corporeo.

Io sono tutto perennemente sotto al 10 per cento, tanto per farvi capire! Per misurare la circonferenza dovete contrarre il braccio nella classica posa di bicipite e misurare con un metro da sarta... senza barare, mi raccomando. Allora, quanto avete? Ecco una piccola classifica con i relativi commenti tecnici di Master Wallace, che - come è noto - non va troppo per il sottile quando emette i suoi giudizi.

Avete delle braccia sotto ai 30 centimetri? Siete come della bambine. Nemmeno maschietti, proprio bambine. Braccia da 30 a 35 centimetri? Siete come ragazzine nemmeno mestruate. Braccia da 35 a 40 centimetri? Avete un aspetto da uomo, ok, ma non da vero bodybuilder… non ancora, quantomeno. I 40 sono già un buon punto di partenza - ma di certo non di arrivo - nel campo del bodybuilding. Avete già delle braccia da 40 a 45 centimetri?

Bene, allora avete quantomeno l'aspetto di un bodybuilder! E se sarete magri, diciamo sotto il 10 per cento di grasso corporeo (come il sottoscritto) ebbene avrete delle braccia grosse e  veramente impressionanti. Con delle braccia da 45 a 48 centimetri vi sarete elevati dalla mediocrità e vi troverete nell’eccellenza del bodybuilding natural! Pochi, pochissimi possono arrivare a tanto. Senza doping, intendo.

Il rapporto fra le braccia grosse e il peso corporeo

Solo Master Wallace ha potuto arrivare a delle braccia da 48 a 50 centimetri, un livello mondiale assoluto, certificato dal test antidoping NBFI (retroattivo di 5 anni per la ricerca di sostanze dopanti). So bene che spesso questi test possono essere aggirati dagli agonisti del bodybuilding, ma proprio perché io agonista non sono - e anzi sono stato chiamato a sorpresa, diciamo invitato - mi sono sottoposto immediatamente e senza timori.

Per avere delle braccia da campione dovrete sviluppare tanta massa globale e aumentare, anno dopo anno, il vostro peso corporeo. La misura delle braccia è correlata al peso del corpo, e se pesate poco le vostre braccia per simmetria non potranno mai avere grosse misure di braccio. Ecco il vero segreto, e per questo vi occorre un sistema di allenamento che anno dopo anno, con logica, efficacia e progressione, vi porti ai massimi livelli possibili naturali.

Se non pesassi circa 94 kg pur essendo molto magro, non potrei avere un bel 48 di braccio definito... chiaro? Io vi propongo la vera via naturale per ottenere delle braccia da colosso. Si chiama MWS. Inoltre, per periodi di stallo o particolari difficoltà muscolare nel distretto muscolare, ecco lo “Speciale Braccia” che si può abbinare con l'MWS in periodi alternati di quattro settimane, una strategia di allenamento che assicura risultati eccezionali.

Dovete in ogni caso capire che il doping non funziona affatto. Vi pare strano, vero? Non sono forse grossi i culturisti dopati? Certo che sì, ma provate a chiedervi (e a chiedere loro) come sarebbero senza il massiccio uso degli steroidi anabolizzanti. Non ve lo diranno mai, perché essi stessi sanno che senza farmaci sarebbero simili a ragazzine efebiche! Non mollate mai e non perdete la speranza, ma soprattutto non credete ai falsi maestri di bodybuilding dopati.

Lo stallo delle braccia nel culturismo naturale

Il problema dello stallo muscolare riguarda un po’ tutti i muscoli del corpo, non solo le braccia. Va detto che i neofiti della palestra, i quali forniscono i primi stimoli muscolari con gli esercizi di resistenza, a prescindere da come si allenano ottengono comunque dei miglioramenti in termini di massa e forza… ma sul lungo termine, chi ha alte ambizioni muscolari dovrà fare le cose per bene, perché in caso contrario i progressi muscolari si arresteranno rapidamente!

Lo stallo nelle braccia rientra fra le casistiche più comuni e le cause sono sempre le stesse, ovvero errori nelle strategie tecniche di base e nutrizionali. Per avere braccia con misure rilevanti, come ad esempio un 45 di braccio a freddo, magro e definito, in primo luogo occorrono anni di continui cicli di massa e definizione… in linea con la Teoria del Conto in Banca. Non potete pensare di avere delle braccia da campione in pochi anni!

Nei miei primi anni di allenamento, quando pesavo nemmeno 80 chili, i centimetri delle mie braccia erano circa 38. In massa piena e con il 15 per cento di grasso corporeo, a 112 chili, misuravano ben 52 centimetri: lo capite ora il nesso? Come vedete, nel tempo, con l'aumentare del peso corporeo e della massa totale muscolare, anche le braccia seguivano il ritmo di crescita e aumentavano la loro mole di conseguenza.

Ci sono poi casi di patrimonio genetico ridotto a carico dei muscoli della braccia, sia per quanto riguarda i bicipiti e i tricipiti, oppure solo a carico di uno dei due muscoli. In verità il muscolo più importante per la misura delle braccia è il tricipite, che da solo occupa ben i tre quarti della circonferenza di un braccio: pochi considerano questa cosa e finiscono per ammazzarsi di curl per i bicipiti, commettendo un banale errore tecnico.

Con lo “Speciale Braccia” di Master Wallace avrete un allenamento annuale per le braccia, grazie al quale potrete stimolare i muscoli delle braccia sempre in modo diverso, in modo diretto ed indiretto... proprio allo scopo di sbloccare le situazioni di stallo muscolare. E la cosa ottimale è che potete alternare questo speciale programma anche con il Sistema MWS, ogni quattro settimane a testa. Allora, cosa volete fare? Rimanere con braccia da mediocri?

Le finte schede braccia dei falsi guru del bodybuilding

Mi diverto molto, anche se nel contempo la cosa mi rattrista, vedere come nel web impazzino presunti esperti di bodybuilding. Fanfaroni che dai loro siti lanciano in rete schede per lo sviluppo della massa delle braccia facendo credere ai ragazzi di essere in grado di dare al mondo consigli e metodi utili per diventare veri bodybuilder. Vediamo di dire le cose come stanno e di mettere un po’ le cose a posto...

Le tabelle o esercizi per le braccia che propongono nei loro post sono del tutto campate per aria, senza logica. Ma sono un ottimo specchietto per allodole, dato che girando qua e là, prima o poi si incappa anche in questi post scritti da gente che non ha nemmeno 40 cm di braccio e nemmeno si allenano da bodybuilder. Ma allora, voi direte, come fanno a scrivere certe cose in relazione allo sviluppo muscolare delle braccia?

Semplice: dicono corbellerie e cretinate, sapendo che tanto in rete si può scrivere tutto e il contrario di tutto senza timore di essere smentiti. Oppure copiano le tabelle di allenamento e di sviluppo braccia che trovano online, senza nemmeno porsi il problema di capirci qualcosa. Se davvero la gente vedesse chi sta sulla tastiera, e il loro mediocre aspetto fisico, farebbero per sempre l'unica scelta possibile: evitare di leggere i loro miserevoli articoli!

Ma allora di chi dovete fidarvi nell'ambito dello sviluppo muscolare globale e in particolare di una scheda allenamento massa braccia reale ed efficace? Io sono Master Wallace, e le mie super braccia da 48 centimetri a freddo, definite, sono immortalate nel web con centinaia di foto e video. E i ragazzi che seguono il mio Sistema MWS, con le foto del prima e dopo, sono un altro biglietto di garanzia per il vero bodybuilding naturale.

Non ho muscoli nelle braccia: cosa devo fare?

Molti culturisti o palestrati che hanno raggiunto i 40 centimetri di braccio a freddo si sentono quasi arrivati, ma non sanno che quella misura è solo un punto di partenza. In realtà un bodybuilder naturale dovrebbe aspirare almeno ai 45 centimetri, con una percentuale di grasso inferiore al 10%. Credetemi, a questi livelli fisici sarete impressionanti. Che poi sia un traguardo muscolare difficile da raggiungere vi dico che è vero, ma è possibile.

Ma allora come allenare i muscoli delle braccia per raggiungere certe misure da vero uomo e non da bambina o ragazzina? La strategia giusta è quella di pensare in grande, all'intero corpo e non solo alle braccia. Se farete come molti ragazzini che allenano solo i bicipiti e tricipiti, trascurando o quasi gli altri gruppi muscolari come le gambe, la schiena, i pettorali e spalle, ebbene diventerete come loro e non avrete mai delle braccia davvero grosse.

Semplicemente perché, come abbiamo già detto, la misura delle braccia è connaturata al volume globale del corpo e al peso corporeo. Inoltre gli esercizi più efficaci per lo sviluppo delle braccia sono proprio quelli indiretti, quali ad esempio i rematori con bilanciere e la distensione su panca piana. E tenete presente questo concetto: i muscoli tricipiti sono quelli che costituiscono almeno i tre quarti della misura di un braccio. Non pensate solo ai bicipiti.

I consigli di Master Wallace sullo sviluppo delle braccia

Non ha senso parlare di una scheda di allenamento per le braccia… soprattutto se non si comprende prima la parte filosofica che porta a grandi risultati in termini di misure delle braccia. E solo Master Wallace ha la mente visionaria e geniale per immaginare tutto questo. E grazie alle sue visioni e ossessioni, ha potuto sviluppare le più grosse braccia del mondo senza l'uso del doping: un traguardo senza rivali.

Le braccia di Master Wallace in massa hanno toccato misure eccezionali, tali da essere comparate alle braccia dei super campioni dopati del mister olimpia, e questo gli ha permesso di mantenere a vita delle braccia che stazzano sui 48 centimetri. Una misura pazzesca per un culturista naturale, vero? Eppure è reale, come reali sono i suoi metodi unici di allenamento e le sue teorie che affrontano a 360 gradi tutti gli aspetti del bodybuilding naturale.

In questo video il maestro in persona vi parlerà delle sue visioni sul mondo delle braccia. Un’incredibile e metaforica narrazione che vi farà capire cosa dovete fare per sviluppare braccia oltre le misure mediocri. E per elevarvi al di sopra di tutto, proprio come ha fatto Master Wallace. Dopo la visione del video, contattate il maestro ed iniziate la vostra missione suprema: costruire braccia impressionanti senza la scorciatoia inutile e pericolosa del doping!

SISTEMA MWS DI MASTER WALLACE
master wallace
Italian Body è oggi uno dei siti più completi e visitati sul Body Building Natural: buona parte della sua fama è garantita da Master Wallace, il suo fondatore, un culturista dalla personalità carismatica e unica.
Scopri di più
#5262

Articoli più letti di sempre

Calcola il tuo grado MWS